Santini Tono

I guanti Mania e i calzini Flag

Tempo di lettura: 9 minuti

I guanti Mania e i calzini Flag

I guanti estivi Mania si collocano al vertice di gamma Santini. Sono guanti sportivi, e molti ciclisti prestano di solito poca attenzione a questo importante accessorio. Io non pedalo mai senza guanti, nemmeno nei brevi trasferimenti urbani. E’ il mio retaggio motociclistico, lì dove i guanti diventano un importante presidio di sicurezza perché in caso di scivolata è istintivo mettere le mani avanti. E la protezione quindi è fondamentale.

Lo stesso vale anche in bici, dove però oltre la protezione servono altre caratteristiche; dal taglio sagomato per evitare pieghe sotto il palmo alla buona traspirabilità senza dimenticare grip e un inserto per detergere il sudore.

Troviamo tutto questo e qualcosa in più in questo Santini Mania.

Il palmo è antiscivolo e anti abrasione (il discorso mani in avanti in caso di scivolata..) con una comoda imbottitura in gel. Molto sottile e molto efficace.

I guanti di bassa gamma ricorrono infatti a spessori notevoli di materiale per assicurare un minimo smorzamento; di contro una volta impugnata la piega tutto questo volume si traduce in pieghe del tessuto che alla lunga (e non tanto lunga) infastidiscono sino a diventare a volte dolorose. E comunque affaticano. Per questo quando acquistiamo un guanto sportivo non dobbiamo semplicemente infilarlo e vedere se la taglia è giusta: dobbiamo afferrare un manubrio così come faremo in strada e capire se il palmo segue fedelmente il profilo oppure crea grinze.

E dobbiamo verificare se ci sia qualche cucitura posizionata lì dove non dovrebbe, ossia in zona che verrebbe a contatto con la piega. Cosa che, ci mancherebbe, non avviene coi Mania; dove la tenace cucitura è posta in zona neutra.

Non manca un ampio inserto per detergere efficacemente il sudore.

Sul dorso troviamo una striscia in materiale riflettente e un inserto di tessuto a rete per garantire aerazione. I guanti hanno infatti range di utilizzo tra i 18 e i 35 gradi.

Il polsino è del tipo chiuso, senza strap in velcro cioè, ed è in microfibra elasticizzata.

Il comfort è ottimo, così come la vestibilità. Nessuna grinza o piega indesiderata, grip perfetto sulla piega e buona traspirabilità. Non solo sul dorso ma anche il palmo resta fresco pure nel caldo più torrido. Che non è mancato durante lo svolgimento di questo test…

Non ho testato la resistenza all’abrasione: scusate, ma sarebbe stato chiedermi troppo 😀

Quattro le varianti cromatiche disponibili, quindi l’abbinamento col nostro completo è garantito; almeno per chi ama curare anche questi dettagli.

Ecco la pagina del sito ufficiale di questi guanti, dove è possibile anche leggere la tabella delle taglie disponibili.

Ed ora i calzini Flag.

Sono calzini alti in tessuto Coolmax® per un range di utilizzo dai +15° ai +35°. Leggeri e traspiranti sono adatti alle giornate calde. Anche loro infatti sono consigliati con un range di utilizzo da 18 a 35 gradi. Ovviamente sono anche anti-batterici e anti-odore.

Hanno costruzione a compressione graduata: massima alla caviglia e decrescente verso il polpaccio in modo da favorire la circolazione ed essere indossati per lungo tempo.

E poi, diciamolo, il calzino alto è scenografico, fa tanto prof 😀

Anche loro testati col caldo torrido e a fasciare i piedi infilati in scarpini con suola in carbonio che, sappiamo tutti, non hanno nella freschezza il loro punto di forza. Esame superato a pieni voti anche dopo cinque calde ore in sella. Calde per il clima, non certo per l’andatura. Esame superato grazie anche alla efficace aerazione delle scarpe usate, le Rose RRS Carbon Composite protagoniste del prossimo test in calendario.

Tre le varianti cromatiche, anche qui abbinamento sempre garantito; forse una versione con una punta di blu sarebbe stata perfetta.

Ecco la pagina del sito ufficiale di questi calzini, dove è possibile anche leggere la tabella delle taglie disponibili.

Abbiamo fatto conoscenza con maglia, calzoncini e non ci siamo fatti mancare una breve presa di contatto con guanti e calzini. Ora possiamo salire in sella e pedalare con la prova su strada.

COMMENTS

  • michele

    Che coincidenza! ho comprato una salopette Tono taglia M colore bianco settimana scorsa. Come maglia ho preso questa però :
    https://www.santinisms.it/it/ss17mantops/photon-30-maglia-aerodinamica-azzurro-630.html , mi piaceva di più.
    Sono alto 176 cm, peso 75 kg , circonferenza torace 98 quindi ho scelto taglia M per la salopette e L per la maglia.
    Al momento ho fatto solo un’uscita e sono rimasto molto soddisfatto. Inizialmente volevo comprare un prodotto assos ma non sono per nulla pentito di questo completo santini, ha un ottimo rapporto qualità prezzo e a differenza di assos spesso lo si trova in sconto.
    Confermo che una volta indossato non si sente più…
    Segnalo solo che non è facile scegliere la taglia perchè provando sia la taglia M che la taglia L (taglie tratte dalle tabella delle misure) non si riesce a decidere perchè i capi calzano molto aderenti in entrambi le taglie e non si percepisce la differenza tranne il fatto che la taglia superiore rimane qualche millimetro più lunga.

    Infine aggiungo l’ottimo servizio clienti che risponde sempre con competenza al 035-690566.

    • Elessarbicycle

      Ciao Michele, superfluo dirti che hai fatto una ottima scelta tanto te ne stai rendendo conto da solo.
      La scelta della taglia è un “problema” comune a tutti i capi con vestibilità slim, diversa dalla regular come sai. Anche io tendo a scegliere la taglia superiore come ho scritto nel test, ma è pratica non del tutto corretta. C’è comunque una certa elasticità del tessuto che compensa qualche cm in più di circonferenza.
      Grazie per il tuo feed sul servizio clienti; è un aspetto che non tratto mai nelle mie recensioni. Però non ho mai modo di testarlo, i miei contatti con le aziende sono sempre con gli uffici stampa/marketing e se sorge un problema ovviamente è con loro che dialogo. Quindi ben vengano le vostre segnalazioni.

      Fabio

Commenta anche tu!