[Officina] Gli attrezzi per la bici, prima parte. Telaio, forcella e zona sterzo

Tempo di lettura: 4 minuti

Gli utensili per curare una bici possono essere pochi o tanti: dipende da che lavori vogliamo fare personalmente.

In molti casi gli attrezzi specifici da bici hanno un costo assai elevato, ma si tratta comunque di attrezzi per lavori che un normale ciclista non farà. O se si troverà a doverlo fare, si affiderà a una officina.

Penso, per esempio, alla fresatura della scatola movimento centrale. Una operazione caldamente consigliata al montaggio di un telaio nuovo.

Però, mi domando: nella sua vita un pedalatore quanti telai monterà? Due o tre, vogliamo arrivare a cinque? E sia cinque.

Una buona fresa non costa meno di 500 euro, una officina ben attrezzata chiederà sui 50 euro per un lavoro ben fatto, il nostro pedalatore con la passione per la meccanica avrà ammortizzato il costo dell’attrezzo dall’undicesimo telaio in poi.

Diciamolo, non ha senso.

Però ha senso sapere che è una operazione da fare, soprattutto con telai Press-fit in metallo; a meno che non siano di assoluta qualità.

E quindi ha senso sapere che esiste un attrezzo apposito per rendere perfettamente complanari le facce della scatola movimento, così il nostro pedalatore di prima invece di spendere cifre inutili, investirà nel lavoro ben fatto da altri.

Mancherà la soddisfazione del completo fai da te, è vero. Però con i soldi risparmiati sull’attrezzo potrà allestire la propria bici ancora meglio.

Come ha senso sapere che esiste questa fresa per scatola movimento, ha senso sapere che ne esistono altre per preparare un telaio al montaggio. Per le sedi Post Mount dei freni, per il tubo sterzo o il piantone sella e così via.

Attrezzi che velocemente vedremo in questo articolo.

Che si, è vero, è dedicato a come allestire una propria officina domestica e quindi, visto quanto ho appena scritto, non avrebbe senso mostrarli.

Diciamo che preferisco offrire anche una panoramica ampia su cosa esiste.

Molto ampia, tanto che dividerò in quattro puntate e ogni articolo avrà una divisione in paragrafi, dove ogni paragrafo è una zona della bici più un articolo per un solo attrezzo specifico.

Ho sezionato una bici in cinque aree di lavoro: telaio e forcella, zona sterzo, trasmissione, freni e ruote.

Oggi vedremo le prime due, la prossima puntate la trasmissione e infine le ultime due.

L’attrezzo specifico che avrà un articolo tutto per sé è la chiave dinamometrica.

Rapporto strano quello dei ciclisti con questo utensile: feticcio irrinunciabile o fisima per esaltati.

Né l’uno né l’altro, è un attrezzo utilissimo e non solo sui telai in fibra di carbonio, come erroneamente si crede. Merita un approfondimento. 

Non tutti gli attrezzi mostrati sono necessari a tutti: ogni bici ha suoi standard, quindi ogni ciclista dovrà prima sapere che standard ha la propria bici e poi pescare l’attrezzo giusto.

Faccio un esempio: per smontare una ruota libera esistono una decina di ghiere diverse, quindi prima si guarda la propria ghiera e poi si trova l’attrezzo.

Sembra talmente ovvio che non meriterebbe precisazione; e invece…

Comunque basta chiacchiere e iniziamo a conoscere gli attrezzi per il telaio e la forcella.


Tutti gli articoli della sezione Tecnica e Officina


COMMENTS

  • Luigi

    Mettere le mani sulla mia bicicletta è una operazione che mi piace moltissimo per l’attenzione che riesco ad avere per ia mia compagna di viaggio e per il piacere che provo a cavalcare una bicicletta silenziosa, scorrevole e sicura. L’articolo adesso letto completo di foto aumenta la mia sicurezza nel lavorare alla manutenzione ordinaria del mio mezzo di piacere/trasporto. Cimentarsi nell’assemblaggio di una ruota non fa per me ma comprerò al più presto una pinza taglia guaina, una molla sagomata per tenere chiusi i freni ed una pinza per regolare le tacchette, piccoli strumenti di grande aiuto. Grazie.

    • Elessarbicycle

      Ciao Luigi, sono contento che questo primo articolo sia utile; lo scopo non è indicare cosa acquistare ma mostrare cosa esiste. Poi ognuno deciderà se dotarsi di quel dato utensile a seconda delle personali esigenze.
      Per questo non mi sono limitato all’indicazione dell’attrezzo ma ho cercato di mostrarlo anche in azione (con qualche immagine o i link degli articoli dove li utilizzo), altrimenti dire “pinza per le tacchette” e basta, senza spiegare o mostrare a cosa serve alla fine non aiuta la comprensione.
      Alcuni attrezzi li ho mostrati solo per far vedere che esistono, comprarli sarebbe follia per noi ciclisti normali; ma almeno uno sa che è possibile fresare il tubo sterzo o la scatola movimento, e chiedere il lavoro in officina professionale.

      Fabio

  • Igor

    Buondì, una domanda sulla dinamometrica.
    Dalle foto che vedo mi pare il modello che viene venduto spesso nei negozi online “marchiato” con vari brand, tipo BBB Mighty ecc., pure Rose se non erro.
    Senza farla lunga, la consiglieresti? Taluni si lamentano che a basse coppie di serraggio il click praticamente non si sente e son riusciti a spannare la vite del reggisella (ok, ci vuole anche un certo grado di “ingenuità” a non rendersi conto che si sta esagerando con la coppia in un punto che non ne richiede poi tanta).

    • Elessarbicycle

      Ciao Igor, hai visto bene.
      Io la uso da parecchio, mai un problema. Del resto è in assoluto uno dei modelli più venduti, se creasse tanti problemi dubito che in tanti la offrirebbero.
      Il disinnesto si avverte netto, messa a confronto anche con altre chiavi è risultata precisa, francamente non so che pensare. Anche perché per rovinare le filettature bisogna applicare una forza notevole. Credo che piuttosto siano stati quelli che l’hanno usata ad aver sbagliato qualcosa.

      Fabio

  • Davide

    Ciao. Hai idea dove posso trovare l’adattatore schrader/presta col pomello?

    • Elessarbicycle

      Ciao Davide, in che senso “col pomello”? E’ una semplice vite cava, non mi è chiaro.

      Fabio

      • Davide

        Hai scritto “oppure, come quello raffigurato in basso, con un pomello che consente l’utilizzo su diversi formati”: sai dove acquistare quell’adattatore?

        • Elessarbicycle

          Ah ecco; non è un adattatore separato: quella è l’uscita di una pompa. L’adattatore è la vite che si innesta sulle pompe.
          Comunque diversi produttori, sks per esempio, vendono il loro ugello plurivalvola come ricambio. Però ha diametro per il loro tubo, ovviamente.

          Fabio

Commenta anche tu!