[Test] Bontrager Verse Pro

Tempo di lettura: 6 minuti

In prova la sella Bontrager Verse Pro, dedicata a strada e fuoristrada, pensata per uso non agonistico e garante di tanta comodità: insomma, una di quelle che piacciono a noi girovaghi suoi pedali.

La scorsa estate ho usato due altre selle di casa Bontrager, anche se non per un loro test specifico: la Verse e la Aeolus Pro, ambedue montate su bici sfruttate per altre recensioni.

Trovai la Aeolus Pro comodissima malgrado la destinazione dichiaratamente racing (e sappiamo che prestazione e comfort non sempre vanno d’accordo) e semplicemente perfetta la Verse, soprattutto in uso gravel e nei giri lunghi.

E poiché qualche mese prima avevo avuto modo di usare una Aeolus Comp, la versione di ingresso nel mondo Aeolus, mettendo insieme tutte le impressioni ricavate mi mancava la top di casa per le pedalate come le intendiamo noi.

Certo, qui con queste Verse Pro siamo al top in tutti i sensi, non solo per tecnologia e materiali, ma come è giusto che sia anche per prezzo.

Nei test di selle, ve lo scrissi qualche settimana fa trattando la Model X di Selle Italia, cerco sempre di offrire ampio panorama.

Sia perché ognuno ha la propria fisionomia e sia perché ognuno ha le proprie esigenze, anche economiche.

Più ne recensisco, più possibilità ci sono che ognuno di voi trovi la sella giusta per lui, ché a pedalare con le terga indolenzite significa rovinarsi la giornata.

Poi è normale dover fare la tara, non puoi porre sullo stesso piano una sella da 50 euro e una da 200, ci sono differenze, a iniziare dal peso.

Devi inquadrare, rapportare la qualità al prezzo e provare a intuire quale sarà il ciclista tipo che con quella data sella potrebbe trovarsi a suo agio.

Non è semplice, anche perché a volte succede che per un certo modo di vivere la bici è meglio la sella che costa meno. Magari è più imbottita e quindi più pesante (e questo abbassa il prezzo), è più corposa e il poco attrito all’interno coscia passa in secondo piano rispetto al comfort superiore e così via.

E poi ci sono le selle, come questa Bontrager Verse Pro che racchiudono in un solo prodotto tutti i pregi, leggerezza compresa anche se c’è da sborsare qualche euro in più.

Chi segue il blog sa come la penso sulle spese per la bici: freni e gomme non si bada al risparmio, selle e piega devono essere giuste per noi anche se ci costano di più.

I punti di contatto con la bici devono essere perfetti, altrimenti perdiamo molto del gusto della pedalata.

Ma tutto quello che casa Bontrager decanta per questa Verse Pro corrisponde a realtà?

Io già ho la risposta, voi no e quindi iniziamo a conoscerla in dettaglio.

Commenta anche tu!