Montare freni GRX e leve freno supplementari BL-RX812

Tempo di lettura: 6 minuti

Siamo alle battute finali del montaggio del nostro gruppo Shimano GRX sul telaio Trek Checkpoint ALR.

Oggi installeremo i freni e anche le leve supplementari RX812, ad azionamento idraulico.

Vedremo più queste ultime, le pinze freno sono le conosciute flat mount di casa Shimano, c’è già un articolo che spiega in dettaglio. Lì sfrutto le Ultegra per spiegare la procedura ma cambia nulla rispetto a queste pinze GRX.

Le leve supplementari sono tutta una altra storia.

Una storia nuova perché nuove sono queste RX812, una delle innovazioni che più ho apprezzato in gamma GRX.

E’ sempre stato un mio cruccio non poter installare leve supplementari a quei ciclisti che le volevano ma erano bloccati dall’azionamento idraulico. Poter godere di quest’utile accessorio ad azionamento meccanico avrebbe significato cambiare comandi principali e pinze freno, una spesa non indifferente.

E mi chiedevo “ma quand’è che qualcuno si decide a inventare due levette ad azionamento idraulico?”.

Non credo che a qualche ingegnere giapponese siano fischiate le orecchie, non ho tutto questo potere. Però ho la perseveranza di tormentare il manager comunicazione di Shimano Italia (trifolare, gli ripeto spesso…) finché non ho avuto queste leve.

Le volevo provare: soprattutto le volevo montare.

Si, sono uno di quei bambini che si divertiva più a smontare i giocattoli che a giocarci. 

E poi il modo migliore per apprezzare qualcosa è posarci le mani sopra, come scoprii qualche anno più tardi.

Sono stato indeciso sino all’ultimo sull’impaginazione di questo articolo.

Nella schema iniziale e su cui ho lavorato, oggi avremmo dovuto vedere montaggio di pinze e leve, rapidamente perché come detto prima, l’argomento è già trattato in altro articolo.

Poi avremmo montato le leve supplementari.

E infine ci saremmo occupati di riempire l’impianto con olio minerale, visto che le leve sono “vuote” e altro olio lo perdiamo in fase di montaggio.

Invece alla fine, ad articolo così composto, ho scelto di dedicare all’ultima fase un articolo a se stante.

Di fatto rabbocco e spurgo aria sono operazioni valide per tutta la gamma strada, la procedura è identica che siano pinze Tiagra o Dura Ace. Cambia solo la posizione della leva nel caso di gruppo meccanico o Di2 perché differente è la collocazione del serbatoio. E siccome leve Di2 le ho, posso con un solo articolo coprire ogni esigenza.

Pubblicarlo qui, in coda a questo sul montaggio, avrebbe significato perdere, tra tante altre, informazioni importanti.

Certo, non sono contento di aver ulteriormente dilatato i tempi prima della pubblicazione dei test. 

Certo, sono sicuro che in tanti aspettano un articolo sulla manutenzione degli impianti idraulici Shimano stradali, argomento assente nella (nutrita) sezione Officina.

Una operazione che, per motivi che non mi sono del tutto chiari, spaventa parecchi ciclisti. In realtà è semplice e credo, rileggendo i miei consigli perché l’articolo è già composto, di essere riuscito a chiarire ogni dubbio.

Però tutto questo la prossima, volta, ora tocca all’installazione dell’impianto freni GRX, paragrafo brevissimo.

Andiamo.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore.
Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali.
Se l’articolo che stai leggendo ti piace, condividilo sui tuoi social usando i pulsanti in basso. E’ facile e aiuti il blog a crescere.

COMMENTS

  • Ciao Fabio
    Da grande fan delle leve supplemetari la trovo una novità molto gradita, soprattutto per chi come me usa la stessa bici per fare tutto.
    Frenare in città con il manubrio da corsa non è sempre il massimo.
    Una nota:quando ho fatto montare le leve supplementari (dischi meccanici ) le ho fatte distanziare dall’attacco in modo che ci stesse l’attacco della borsa da manubrio della Ortlieb.Viste le istruzioni del montaggio (i 38 mm a diametro costante) e il maggiore ingombro per l’idraulica bisognerà scegiera un manubrio adatto per poter montare l’attaccco di quest’ accessorio diffusissimo tra cicloturisti.
    Ciao Franesco

    • Elessarbicycle

      Ciao Francesco, questo degli ingombri è problema comune a qualunque leva supplementare, meccanica o idraulica che sia.
      Però con queste idrauliche, che come ho scritto nell’introduzione sono una novità assoluta, effettivamente c’è maggiore ingombro.
      Quello che influisce molto è la prolunga a battuta, di fatto impedisce di sfruttare un bel pezzo di piega.
      Sto facendo alcune prove di ingombro in vista della pubblicazione del test completo del gruppo GRX ma ho difficoltà perché non ho tante borse da provare.
      Comunque dipende anche dalla piega, con una da gravel più aperta si riesce a trovare spazio per le cinghie.
      Vedremo col tempo, sono leve arrivate da poco, qualcuno inventerà una soluzione. Credo.

      Fabio

Commenta anche tu!