Ritorna il bonus bici dal 9 novembre

Tempo di lettura: 1 minuti

A partire dal 9 novembre e sino al 9 dicembre sarà possibile richiedere il bonus mobilità per tutti coloro che sono rimasti tagliati fuori dal click day.

Il ministero annuncia che il bonus sarà rifinanziato con la Legge di Bilancio del 2021, quindi i rimborsi non arriveranno prima dell’anno prossimo.

La procedura per richiedere il rimborso non cambia.

Attenzione; una nota successiva alla pubblicazione di questo articolo ha indicato che la riapertura dei termini sarà solo per chi deve chiedere rimborso.

Per questo ho modificato l’articolo.

Bisogna accedere al portale www.buonomobilità.it e registrarsi con credenziali SPID.

Chi chiede il rimborso per acquisto già fatto (entro il 2 novembre) dovrà caricare la fattura o scontrino parlante in formato Pdf.

A detta del Ministro Costa stavolta non sarà click day.

Ma non perché non avrà importanza la data di inserimento della richiesta; piuttosto perché una volta chiuso il periodo per inoltrare la domanda si farà il conto di quanto serve e tanto sarà stanziato.

Ossia, nella Legge di Bilancio 2021 sarà stanziata la cifra che risulterà dalla somma di tutte le domande presentate sino al 9 dicembre, così da non lasciare nessuno a bocca asciutta.

Nelle intenzioni, poi si vedrà.

Buone pedalate

COMMENTS

  • Danilo

    Posso testimoniare che ieri ero nel negozio del mio amico ciclista e mentre ero lì ha rifiutato un voucher per i motivi che tu hai espresso. Finchè non ci sarà la copertura non li prenderà ed è difficile dargli torto. Allungare la validità del voucher sarebbe una soluzione che però rimanderebbe gli acquisti al prossimo anno.

  • Daniele

    Ma quindi si è passati da fissare una cifra ben definita per l’acquisto di bici e altro (erogato con modalità assurde e penose), a dare un contributo a chiunque abbia acquistato una bici o quant’altro da amrzo a dicembre 2020, senza alcun limite di spesa per le casse pubbliche.
    Cioè soldi a palate regalati solo perchè il ministro non è riuscito a gestire nulla ?

    Magari mi sbaglio ma fecendo due conti della serva se in italia si vendono normalmente 1.700.000 bici, quest’anno saranno probabilmente di più diciamo 2.000.000 per un contributo medio di € 350 fanno € 700.000.000 per le casse dello stato. A questi sono anche da aggiungere i dati di tutti gli altri mezzi.

    Cioè siamo fuori di testa o sono io che vivo in un altro mondo ?

    • Elessarbicycle

      Che posso dirti Daniele, io più di riportare la notizia non posso.
      Sono contrario a questo bonus da ben prima che anche altri se ne accorgessero, come testimoniano i miei tanti articoli sul tema.
      Ma in accordo o meno, questo blog funziona come una normale testata giornalistica, se c’è una notizia, la do.

      Fabio

Commenta anche tu!