Quick release antifurto

I ladri sono sempre un passo avanti le guardie; e pure ai sistemi antifurto. Debellare il fenomeno è impossibile, però possiamo almeno rendergli la vita più dura. Perché nessun antifurto è inviolabile e, avendo tempo, occasione e risorse, persino Fort Knox potrebbe essere depredato.

Quando lasciamo la nostra bici incustodita la certezza di ritrovarla non c’è. Valgono le solite regole: legarla bene con antifurti meccanici di ottima qualità (che spesso valgono più della bici…), ovviamente assicurarla a una cancellata o un palo molto alto e scegliere sempre zone molto trafficate e frequentate. Perché tutto ciò che possono garantire gli antifurto non è l’inviolabilità ma solo un tempo maggiore quanto migliore la loro qualità per essere scassinati. E si spera che o il troppo tempo richiesto faccia desistere oppure che in quel tempo il ladro venga scoperto.

Oggi vedremo un comodo accessorio per rendere più ardua la vita a chi vuole rubarci ruote e sella; la prossima volta un paio di antifurti meccanici per la bici.

Già, ruote e sella perché, per praticità, sono collegate al telaio mediante gli sganci rapidi, detti quick release (QR); una levetta da aprire, due giri al dado e sfiliamo subito sia le ruote che il reggisella, con la sella attaccata. Ovvio che la soluzione dei QR è di indubbia praticità quando foriamo o dobbiamo velocemente regolare l’altezza sella; ovvio però che un malintenzionato impiega pochi secondi a lasciarci al palo una bici senza ruote e senza sella.

In molti sopperiscono sostituendo i perni cavi delle ruote con altri pieni, da chiudere con due bulloni; e applicare un bullone anche al collarino reggisella. Una soluzione a basso costo ma anche a bassa efficacia e non sempre praticabile. Finché abbiamo bici da uno a sette velocità la sostituzione è agevole; da otto velocità a salire non è facile trovare il ricambio. Inoltre non tutti i collarini reggisella si prestano ad accogliere un bullone.

Eppure una soluzione abbastanza economica ed efficace esiste, seppure per motivi a me ignoti poco conosciuta al grande pubblico. Forse perché è un accessorio destinato essenzialmente a ciclisti urbani che poco si interessano a tutti gli aspetti tecnici della bici e pensano solo a goderne le virtù. Beati loro…

La soluzione, dicevo, sono gli sganci rapidi antifurto, del tutto simili a normali QR ma senza la levetta. Sono venduti in confezioni da tre pezzi, per coprire le ruote e il collarino reggisella.

4885 Sganci rapidi quick release antifurto 01

Prima di scegliere il modello è bene sincerarsi di due misure: se il quick posteriore è adatto sia a spaziatura da 130 (stradale) che 135 (mtb) e quale range di larghezza copre il quick per il reggisella. In quest’ultimo caso un set che abbia la vite da 60mm copre fino ai reggisella da 34,9. Non ritenete la lunghezza spropositata, bisogna considerare gli ingombri del dado di fermo e del cappuccio copri vite.

Vite, anzi viti perché è la loro peculiarità, che hanno la testa di forma pentagonale, anche piuttosto irregolare.

4886 Sganci rapidi quick release antifurto 02 4887 Sganci rapidi quick release antifurto 03

E’ questo l’uovo di Colombo: nessun attrezzo normalmente in commercio consente di ingaggiare la testa della vite. Solo una chiave specifica, ovviamente fornita con gli sganci, che ha appunto l’ingaggio pentagonale.

4888 Sganci rapidi quick release antifurto 04 4889 Sganci rapidi quick release antifurto 05 4890 Sganci rapidi quick release antifurto 06 4891 Sganci rapidi quick release antifurto 07 4892 Sganci rapidi quick release antifurto 08 4893 Sganci rapidi quick release antifurto 09

All’interno della testa della vite è presente un piccolo foro filettato.

4894 Sganci rapidi quick release antifurto 10

E sulla chiave troviamo una piccola vite.

4895 Sganci rapidi quick release antifurto 11 4896 Sganci rapidi quick release antifurto 12 4897 Sganci rapidi quick release antifurto 13 4898 Sganci rapidi quick release antifurto 14

La funzione è permettere il perfetto accoppiamento tra chiave e vite, in modo da poter applicare la giusta forza senza che la chiave scappi dalla testa.

4899 Sganci rapidi quick release antifurto 15 4900 Sganci rapidi quick release antifurto 16

Una soluzione intelligente, però attenzione perché è facile perdere la vite.

4901 Sganci rapidi quick release antifurto 17

Inoltre la chiave fornita è quasi sempre una sola; dobbiamo portarla con noi altrimenti se buchiamo è un bel problema e prestare attenzione a dove la conserviamo. Se la smarriamo possiamo richiedere un duplicato fornendo il codice impresso (che ovviamente avremo annotato, vero?) altrimenti l’unica è toglierli col flessibile. Rischioso.

Il loro montaggio è semplicissimo, anche se qualche accortezza è necessaria.

Diamo sempre un velo di grasso alla superfice esterna della testa della vite. Duplice scopo: evitare l’ossidazione che la salderebbe all’interno della sua copertura e favorire la rotazione di tutta la vite se qualcuno tentasse di svitare con una pinza il dado opposto.

4902 Sganci rapidi quick release antifurto 18

Un velo di grasso su tutto il perno, filettatura inclusa: ma questo vale anche per i QR normali.

4903 Sganci rapidi quick release antifurto 19

Attenzione nell’inserimento: le molle troncoconiche, una per lato, devono avere sempre la base maggiore rivolta verso l’esterno, a battuta con dado e pomello.

4904 Sganci rapidi quick release antifurto 20

Nel caso di bici con freni a disco è molto più comodo montare il QR anteriore con la testa sul lato opposto a dove c’è la pinza freno: più spazio per manovrare la chiave.

4905 Sganci rapidi quick release antifurto 21 4906 Sganci rapidi quick release antifurto 22 4907 Sganci rapidi quick release antifurto 23 4908 Sganci rapidi quick release antifurto 24

Perché non è appunto una levetta come i QR tradizionali: dobbiamo avvitare a mano usando la chiavetta sua, come una normale chiave inglese.

Al posteriore non abbiamo molta scelta: o il cambio o la pinza freno. Meglio lato pinza freno.

4909 Sganci rapidi quick release antifurto 25

Due parole invece sul QR del reggisella, perché qui un poco di attenzione ci vuole. Non tutti i collarini reggisella infatti possono ospitare questo QR antifurto.

Se abbiamo un reggisella integrato, presente per esempio su tantissimi telai in acciaio, nessun problema: togliamo il suo bullone e montiamo il nostro QR.

4910 Sganci rapidi quick release antifurto 26 4911 Sganci rapidi quick release antifurto 27

Alcuni telai in acciaio e tutti quelli in alluminio e carbonio hanno invece il collarino separato. Ma oltre che per diametro i collarini si differenziano anche per foggia e alcuni non sono adatti. Per esempio questo che vediamo in basso, caratterizzato da un lato chiuso che ospita la bussola dove chiude la brugola.

4912 Sganci rapidi quick release antifurto 28 4913 Sganci rapidi quick release antifurto 29

Nemmeno tutti i collarini che ospitano un QR tradizionale sono adatti. Molti infatti hanno la sede per la leva concava, sagomata per accogliere lo sgancio. Incompatibile con il sistema dei nostri QR antifurto.

4915 Sganci rapidi quick release antifurto 31 4916 Sganci rapidi quick release antifurto 32

Ci serve un collarino reggisella che abbia le parti a battuta piatte; anche se è un modello per QR tradizionale. Anzi, meglio se lo è.

4917 Sganci rapidi quick release antifurto 33

Come possiamo vedere su questo che ho montato io, una volta rimosso il QR tradizionale appare il profilo piatto e con buona superficie, altrimenti il dado avrebbe faticato a entrare, per questo suggerisco di scegliere una versione per QR tradizionale. Importante scegliere quello con diametro giusto per la nostra bici.

4918 Sganci rapidi quick release antifurto 34

Un ultimo consiglio prima di chiudere; mai capito perché in tanti sfilano via il reggisella e poi perdono le ore a ritrovare la millimetrica altezza della sella. Basta semplicemente dare due giri di nastro sul reggisella prima di smontarlo, fissando così l’altezza.

4914 Sganci rapidi quick release antifurto 30

Togliamo il vecchio collarino, velo di grasso come abbiamo fatto per quelli delle ruote, rimontiamo e serriamo.

4919 Sganci rapidi quick release antifurto 35

L’unico limite di questa soluzione, riferita al solo reggisella, è l’impossibilità di collegare la chiave specifica a una chiave dinamometrica. Bisognerà fidarsi della propria esperienza, ricordando che quando si stringe su materiali delicati meglio sempre peccare per difetto.

La prossima volta toccherà a due sistemi antifurto meccanici.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un commento oppure clicca sul pulsante “Mi piace”. Puoi condividerlo con i tuoi amici sui tuoi social o inviarlo loro via email, basta un clic sui pulsanti in basso. E se vuoi essere sempre aggiornato su ogni nuova pubblicazione non dimenticare di iscriverti al blog.


Qui di seguito un riepilogo degli attrezzi e dei prodotti utilizzati; se deciderai di acquistarli tramite questi link non otterrai sconti né li pagherai di più: avrai però contribuito a sostenere il blog e di questo ti ringrazio. Ricorda però che l’acquisto dovrà avvenire tramite questi link entro le 24 ore dal momento che lo hai inserito nel carrello. Se chiudi la navigazione o acquisti dopo le 24 ore al blog non sarà riconosciuto alcunché.

Prova gratuitamente per 30 giorni Amazon Prime

 

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore.
Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali. I pulsanti in basso ti permettono di trovarmi sui tuoi social.

COMMENTS

  • Enrico

    Di molto buone esistono della Pitlock e la chiave è personalizzata…purtroppo costano un occhio, ma io le ho prese e si vede la differenza rispetto a quelle “normali”…

Commenta anche tu!