[Presentazione] Trek Domane SL7

Il cockpit e la sella

Tempo di lettura: 6 minuti

Il cockpit e la sella

Il cockpit, che non definisco trittico perché il reggisella lo abbiamo già visto, vede un attacco manubrio Bontrager Pro, 31,8mm, compatibilità Blendr, 7 gradi, lunghezza 90mm per le taglie 52 e 54 (quest’ultima quella in prova).

Peso dichiarato per questa misura, 130 grammi.

Il Blendr, sappiamo, è un sistema che integra una varietà di attacchi, per fissare in modo pulito e ordinato una quantità di accessori; dal ciclocomputer alle luci, dalla action camera al passaggio cavi.

E’ una tecnologia in uso da tempo in casa Trek su molti stem, però non tutto è compatibile con tutto; quindi meglio consultare la scheda tecnica.

Poiché questa in prova non è una bici test, nel senso che non proviene dal parco stampa, intonsa, ma da quello dedicato a fiere e festival, non so dirvi esattamente con quale dotazione Blendr sia fornita la bici.

Io però mi sono procurato una buona scorta di attacchi vari, li mostrerò durante la prova su strada.

Il collarino è sdoppiato, 

La piega è la Bontrager Elite IsoZone VR-CF, anch’essa in alluminio, zona attacco da 31,8mm, passaggio cavi interno Di2, reach 93mm, drop 123mm, larghezza 42cm per le taglie 54 e 56.

E’ una delle pieghe più confortevoli che mi sia capitato usare; eccellente rapporto qualità/prezzo, anche se io, dopo averci girato un poco, ho preso “una cotta” per la sorella in carbonio. E vabbè.

Il passaggio interno per il Di2 è semplicissimo e ben fatto; ed è piacevole vedere spuntare un solo cavo (oltre i freni, of course…) a tutto vantaggio della pulizia delle linee. 

La sella di serie è la Bontrager Arvada Comp, binari in acciaio, larghezza 138mm. Io ho avuto la bici con una Verse montata.

La Arvada Comp è a postura 3, che nel linguaggio Trek significa una forma ottimizzata per una rotazione pelvica neutra e un equilibrio ottimale tra comfort ed efficienza. Però, come detto, a me è arrivata con questa…

Riporto comunque le caratteristiche della Arvada, è probabile sia stata sostituita per l’occasione.

All’anteriore abbiamo il Channel Flex per una maggiore elasticità.

L’imbottitura è Zone Density, posizionata in punti strategici per livelli ottimali di comfort e prestazioni.

La curvatura è Size Specific, ossia specificatamente progettata in base alla larghezza.

Rivestimento in microfibra, rail in acciaio, peso 300g.

Sella polivalente e comoda; a causa delle geometrie più particolari della Domane, settarla ha richiesto qualche minuto in più. Ma grazie anche al sistema semplice e raffinato del reggisella, è stato molto facile lavorare sull’arretramento senza perdere la messa in bolla.

Chiudiamo col comparto trasmissione e freni.


Tutti gli articoli della sezione Test e presentazioni

————————————————————-

Commenta anche tu!