Ho sfidato…

Tempo di lettura: < 1 minuti

…il potere e ho perso ancora.

Quale potere? Quello di alcune persone e non ditemi non esiste. Ne ho le prove!

Sapete questo cos’è? E’ quel che resta di un cuscinetto Campagnolo Power Torque.

Come ha fatto a ridursi così?

E io adesso ve lo racconto, poi vediamo se non siete d’accordo con me.

Ieri ho lavorato alla sequenza foto e video per il futuro articolo sul sistema Power Torque.

Un paio di immagini e una fase di un video non mi avevano soddisfatto, con la messa a fuoco non precisa su un passaggio importante.

Vabbè, mi sono detto, poco male: domattina le rifaccio.

Così stamattina mi metto all’opera. Sistemo fondale, luci, pulisco per bene gli attrezzi e appena infilo i guanti driiiiinnnn, il telefono.

“Uè, stamattina esci?”

“No, resto a casa, devo rifare un paio di foto e un video per un articolo perché poi voglio rimontare tutta la bici”

“Ah, quindi se ti porto la mia per una verifica al movimento ti trovo?”

“No, cioè si, però facciamo una altra volta, credimi sto indietro di brutto con gli articoli e ho mille cose da fare”

“….”

(no, l’ho fatto di nuovo…)

“….”

(oddio, ti prego, fa che non mi auguri buon lavoro…) 

“…”

(oddio, ti prego, fa che non mi dica beato te…)

“Ok, capisco, facciamo una altra volta; beh, buon lavoro e beato te che hai sempre queste belle cose tra le mani”

Noooooooooooooooooooo, lo ha detto!

L’ultima volta che lo ha fatto ero al lavoro sui mozzi Spada e un cuscinetto volò dalla finestra.

Quindi cosa avrei dovuto fare se fossi meno scemo di quanto sono? Posare tutto e rimandare.

E invece no, io sfido il potere.

Con cautela è vero: ma lo sfido.

Scatto le foto e il breve video sull’estrazione del cuscinetto, mi piazzo al pc per verificare che sia tutto ben visibile e si, vanno bene.

Posso rimontare, anzi, visto che mi trovo rifaccio anche sequenza foto e video del montaggio del cuscinetto.

Mi avvicino al banchetto, rigorosamente vicino la finestra aperta per avere più luce, guarnitura, attrezzi e cuscinetto sul banchetto: si, posso lavorare, ho tutto a portata di mano, dunque, no, meglio la camera più bassa sennò schiaccia troppo, ecco, ora ci siam…ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!

Mi è entrato un colombo!!!!! Un maledetto, stupido, malefico colombo che mi è finito in faccia e io nello scansare ho tirato via il cartoncino poggiato sul banco con tutto piazzato sopra!

E cosa è volato giù dalla finestra? Bravi, il cuscinetto…

Un caso? Una coincidenza? Nessun legame con la telefonata ricevuta?

No, è il potere; e mi sono pure tagliato con una vite che sporgeva dal banchetto.

Voi liberi di pensare quello che volete, io di sicuro mai più oserò sfidare il potere.

Buone pedalate

ps: è tutto vero, tragicamente vero; ogni riferimento a persone ed eventi è voluto

COMMENTS

  • <cite class="fn">alfaluna</cite>

    Mah anche tu Fabio…… dai il potere non si sfida!
    Ma la cosa che mi lascia basito e che a Napoli hai ancora la finestra aperta 🙂
    Posso suggerire come prossimo acquisto per il blog una zanzariera?

    • <cite class="fn">Elessarbicycle</cite>

      Già, finestra aperta. Ma io soffro il caldo, per me 20° già sono afa insopportabile, di questi tempi sto una bellezza

      Fabio

      • <cite class="fn">Damiano</cite>

        E ci credo! 20 gradi è almeno primavera!! Io non tengo venti gradi in casa nemmeno con il riscaldamento acceso! Beh, auguri di buon anno… ma anche per rimettere insieme tutto!

        • <cite class="fn">Elessarbicycle</cite>

          No, non ho detto che ora ci sono 20° ma che io a 20° già boccheggio.
          Al momento ci sono 8 gradi, finestra aperta of course e pinguini a tenermi compagnia.

          Fabio

  • <cite class="fn">Antonio Daniele</cite>

    Continua a sfidare il potere….. verrà il giorno in cui vincerai tu!

  • <cite class="fn">Giovanni</cite>

    Enzo Ferrari diceva che “la fortuna o la sfortuna non esistono”, esiste solo la nostra capacità di reagire alle situazioni, che nel tuo caso vorrebbe dire dotarsi di climatizzatore, chiudere la finestra e non rispondere al telefono 🙂

  • <cite class="fn">Samuele Gaggioli</cite>

    Mi hai fatto finire l’anno con il sorriso, grazie.
    Tanti auguri per un 2019 pieno di pedalate (fatte per divertimento, magari)

    Samuele

    • <cite class="fn">Elessarbicycle</cite>

      Meno male che qualcuno sorride…

      Grazie per gli auguri; pedalate per divertimento? Sperém

      Fabio

Rispondi a Damiano Annulla risposta