Per favore, non chiamatela ciclabile…

Per favore, non chiamatela ciclabile…

Napoli non è città a misura di bicicletta, ne ho già parlato in questo blog. Limiti fisici dovuti alla sua orografia, allo sviluppo viario confuso e a una generale incuria della rete stradale la rendono poco “pedalabile”. Malgrado ciò, da anni uso la bici per i miei spostamenti urbani e, da quando le due ruote a pedali sono tornate di moda, anche tanti miei concittadini stanno scoprendo quanto possa essere piacevole recarsi al lavoro in bicicletta…

Read More

Manifesto per il ciclismo anarchico

Manifesto per il ciclismo anarchico

Manifesto del ciclismo anarchico Sgombriamo subito il campo da ogni equivoco: dimenticate l’uso comune, potrei dire moderno, del termine anarchia, che subito evoca giovani mascherati, sassaiole, scontri, veicoli date alle fiamme. Non è questo il significato (e non lo è nemmeno riferito ai giovanotti di cui accennavo, che ne ignorano la valenza) a cui tendo riferirmi. Torno alle origini, quando con anarchia non si indicavano caos e violenza ma il loro opposto: pace e fratellanza,…

Read More

Non è una città per bici

Non è una città per bici

Napoli non è mai stata una città a misura di bicicletta. Il suo profilo orografico tipicamente collinare, un reticolo viario che si è formato nel corso dei secoli senza alcuna regola, il selciato caratteristico di un antico agglomerato urbano e una mancanza di cultura ciclistica come quella che si è sviluppata in Nord Europa e Nord America la rendono difficilmente vivibile per chi usa la bici, oltre che per fare sport o per piacere, anche…

Read More

La mucca viola

La mucca viola

La mucca viola è una metafora usata nel marketing per indicare un prodotto unico, originale. Tutte le mucche sembrano uguali, ma una viola si staglia dalla massa. Quando la Peuegeot è arrivata alla microfficina era davvero malmessa; una riverniciata era d’obbligo.   Ho scelto il viola non pensando alla metafora ma per staccare, ho sempre bici bianche in tutte le candide tonalità possibili. E, in effetti, questa Peugeot è originariamente bianco avorio.   Ossia un…

Read More

Le patatine fritte di mammà

Le patatine fritte di mammà

  Le patatine fritte piacciono a tutti; quelle che mi cucinava mia madre piacevano solo a me e non a mio fratello. Me le friggeva apposta. Un contorno di patatine surgelate accontenta un poco tutti ma non soddisfa nessuno fino in fondo. Le patatine di mia madre accontentavano e soddisfacevano me. Punto. Bene, con Elessar è la stessa cosa. Oggi finalmente ha smesso di piovere e non mi sono lasciato sfuggire l’occasione. Del resto, dopo…

Read More

Ringraziamenti

Nella sua semplicità, una bici resta un insieme complesso. Avverto quindi il bisogno di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, in ogni forma, a costruire Elessar. Perché sarà pur vero che è il loro lavoro, ma star lì ad ascoltare le fisime di un noto “trifolatore” come me richiede molto più che semplice senso del dovere. Non posso che iniziare con Antonio Taverna, titolare della ditta Vetta. Merito suo il telaio, che mi è stato…

Read More

“Come fai a pedalare senza computerino?”

“Come fai a pedalare senza computerino?”

“Come fai a pedalare senza il computerino?” “Semplice, faccio girare le gambe…” La domanda mi è stata posta per davvero l’altro giorno, e vera è anche la mia risposta fastidiosamente snob. Confesso di avere uno strano rapporto con questi aggeggini elettronici, che cinicamente ti inchiodano con i loro freddi numeri alla tua condizione di plinto in bicicletta. L’ho usato per anni, ne riconosco la necessità per chi pedala con intenti agonistici; ne accetto la validità…

Read More

La microfficina

La microfficina

La microfficina è il mio (piccolo) rifugio. Purtroppo non ho un box o un garage da poter sfruttare, quindi ho recuperato un piccolo vano di casa trasformandolo nella mia stanzetta dei giochi. C’è chi la sera preferisce passarla davanti la televisione o il pc, io invece mi rilasso con i miei attrezzi e le bici, mie e dei tanti amici che me le portano per una revisione, qualche modifica o trasformazione. Iniziamo dall’illuminazione: come si…

Read More

Elessar, la mia gemma

La domanda che mi hanno posto un po’ tutti all’arrivo del nuovo telaio è stata “A che ti serve una altra bici?”.  A nulla. Una regola del giornalismo recita che non esistono domande sbagliate, solo risposte sbagliate: qui è l’inverso. Per comprendere il perché di questa bicicletta il concetto di necessità è fuorviante. La mia risposta “a nulla” è corretta se quella resta la domanda, perché davvero non mi serve. Bici ne ho in casa,…

Read More
1 29 30 31