Tante domande…

…ma spesso uguali. Già, arriva l’estate e cresce la voglia di bici. Inevitabile connettersi al web e spulciare siti, forum e blog alla ricerca di informazioni. Quasi inevitabile ormai imbattersi in questo blog, cosa che da un lato mi fa piacere ma dall’altro qualche problema lo crea.

Non è un forum, a parte i commenti agli articoli non c’è uno spazio specifico dove pubblicare le vostre domande e trovare risposte con l’aiuto di altri lettori. Quindi è necessario far ricorso all’indirizzo di posta scrivendomi in privato. Ed è giusto così, se non avessi voluto essere contattato non avrei attivato una casella email dedicata.

In linea di massima le richieste che mi arrivano sono più o meno sempre le stesse e, lo sapete voi lettori da più tempo, quando un argomento inizia a ricorrere con sistematica cadenza ne tiro fuori un articolo. Col duplice scopo di fornire a tutti l’informazione cercata e quello, più egoistico, di sgravarmi dal rispondere a tante mail che grazie a quell’articolo non avranno più ragione di essermi inviate.

La sezione “Officina” ormai ha un archivio molto completo, tratta oltre il 90% di ciò che è necessario sapere sulle bici stradali, siano da turismo o da corsa. Tra i test e gli articoli generici è possibile trovare altre risposte ai tanti dubbi.

Per chi è a digiuno o quasi c’è un libro capace di far luce su moltissimi aspetti del ciclismo. E anche se non ho mai spinto né qui sul blog né in privato (tranne qualche eccezione, ma la definirei necessaria perché rispondere alle mail avrebbe significato riscriverne un altro…) all’acquisto de “La bici perfetta”, limitandomi a lasciare in home page una foto parziale della copertina e un post che indica alcuni siti dove è reperibile, una buona metà dei messaggi che ricevo troverebbe lì le risposte e anche qualcosa in più.

Una tale mole di informazioni, credevo, avrebbe ridotto il “traffico” in entrata. Invece dopo un periodo in cui effettivamente è stato così e ne avevo conferma dai messaggio tipo “Volevo scriverti per chiederti questo, ma ho trovato due articoli dettagliati che ne parlano, grazie”, mi ritrovo a gestire un volume di contatti cui fatico a star dietro.

Nell’ultimo fine settimana ho contato 126 mail. Troppe, e mi costringono a risposte sintetiche, stringate.

Ma sarebbero potute essere molte di meno, non oltre un quinto, se prima si fosse data una scorsa al blog.

Che alla fine abbia commesso un errore di valutazione e troppe informazioni finiscono col peggiorare tutto rendendole difficili da trovare? Non credo, ma se ci sono difficoltà di consultazione e ricerca segnalatemelo, vedrò di porvi rimedio.

Però adesso sono costretto a chiedervi io un favore: prima di scrivermi date una occhiata al blog per sincerarvi non ne ho già parlato.

Gli strumenti ci sono.

C’è una pagina dove ho creato un indice per argomento di tutti gli articoli della sezione Officina.

C’è una finestra che consente di cercare per parola chiave.

C’è una lista delle categorie in cui è diviso il blog, basta aprirne una e scorrono le anteprime degli articoli lì presenti.

Mi sembrano sufficienti, tenendo conto che questo è un blog e non un sito e ci sono quindi differenze, sia di impaginazione che di stile. Se si renderà necessario integrare con altri strumenti di ricerca e questi saranno possibili, li userò.

Per ora, come detto, mi serve il vostro aiuto: fate una ricerca prima di scrivermi, otto volte su dieci la risposta è già qui, sul blog. Chiara e completa, ben più delle telegrafiche mie mail.

Grazie

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore. Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali.

COMMENTS

  • Adriano

    Non per nulla l’accidia è nel novero dei peccati capitali…
    🙂

    • Elessarbicycle

      Ma no, non scomodiamo l’accidia. Forse un poco di pigrizia, unita al fatto che si tratta di lettori nuovi e quindi giocoforza non hanno la visione globale del blog. In questo senso va letto il mio messaggio, una richiesta di aiuto. Meno mail ricevo per le quali c’è già qui la risposta migliore sarà la qualità delle risposte agli argomenti non trattati.

      Fabio

  • Luca

    Ciao, posso fare una domanda disinteressata (il libro l’ho già comprato) legata alla modalità di vendita del libro?
    Come mai non è previsto il download gratuito dell’estratto, cosa che avviene per quasi tutti i libri kindle: impossibilità tecnica , scelta tua o dell’editore?

    Grazie

  • michele

    ciao fabio.. Forse sono stato io la goccia che ha fatto traboccare il vaso… chiedo venia.

    per il resto non posso fare altro che ringraziarti per tutto…

    • Elessarbicycle

      Ma no, tranquillo. Se non avessi voluto seguirti te lo avrei detto subito. Sono io che fatico a star dietro a tante cose e alle volte manca proprio il tempo e quindi ti accorgi (mi accorgo) che con una ricerca sul blog avrei una bella mole di lavoro in meno e chiedi supporto.

      Fabio

Commenta anche tu!