Montiamo i bar end con guaina sotto il nastro

Penultimo capitolo sul montaggio della bicicletta per descrivere una procedura non sempre applicabile: il montaggio dei comandi bar end con guaina che viaggia sotto il nastro manubrio.

L’effetto finale è gradevole, non a tutti piacciono quelle guaine che spuntano piuttosto goffe dalle estremità della piega; a me sono simpatiche, le vediamo in questo articolo, ma lì dove è tecnicamente possibile cerco di ricorrere alle guaine coperte, la bici appare più ordinata. Tutto dipende dal tipo di piega: quelle anatomiche presentano troppi angoli, alla lunga la funzionalità della trasmissione ne risente; alcune compatte sono troppo… compatte, si, non mi viene altra definizione e le guaine subiscono una curvatura con raggio eccessivamente ridotto; quelle da fuoristrada ti creano un percorso da montagne russe.

La Richey Classic che abbiamo scelto ha valori di reach e drop contenuti ma non estremi e una curvatura dolce e regolare per cui mi è sembrato naturale scegliere di montare tutto sottonastro.

Non è nemmeno questa una operazione difficile, basta al solito seguire alcune indicazioni, effettuare le dovute prove e poi fissare tutto con cura.

Prima del montaggio un piccolo intermezzo perché i comandi destinati a questa bici sono del tipo downtube, ossia da installare al tubo obliquo. E avremmo preferito così. Però a causa forse della compattezza del telaio in questa taglia 50 o di una posizione non troppo felice delle bussole filettate per l’ancoraggio, alla prova su strada le leve si sono rivelate in posizione disagevole, troppo basse. Staccare la mano dalla piega non era il problema, abbassarsi parecchio ruotando la spalla, con conseguente sbilanciamento, si. E quindi in corso d’opera abbiamo cambiato, procurandoci due supporti per poter usare queste stesse leve (conservando così l’indicizzazione e la coerenza con cambio e deragliatore della stessa marca) ma in posizione bar end. Cercando abbiamo scovato due comandi completi di altra casa a un prezzo vantaggioso, più economico dei soli supporti. Però la vite di fermo presentava una incongruente per la nostra bici anodizzazione rossa.

5659 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 171

Andava quindi rimossa e lucidata a specchio la superfice a vista, cosa che ho fatto con pochi minuti di lavoro. Vale la pena vedere come.

Ci servono un pezzo di carta abrasiva a grana molto sottile, non meno di 800 meglio se la 1200; un bastoncino di legno; una brugola M5; e il nostro fidato trapano col suo inseparabile supporto da banco.

Meglio una brugola perché, come si nota nell’immagine di destra, la testa tonda si centra meglio sul mandrino rispetto a un bullone e la presa è migliore.

5660 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 172 5661 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 173

Prendiamo la nostra vite rossa e avvitiamola al trapano, anzi alla brugola fissata al trapano.

5662 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 174 5663 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 175

Applichiamo un piccolo pezzo di carta abrasiva sul legnetto che ci farà da supporto, trapano alla massima velocità ed eliminiamo meccanicamente l’anodizzazione.

5664 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 176 5665 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 177

Il trucco per ottenere un buon lavoro è non esercitare eccessiva pressione ma lasciare sia la velocità di rotazione a compiere il lavoro. Premendo troppo possiamo incidere in maniera irreparabile, rovinando la superfice per la successiva lucidatura. Perché una buona finitura a specchio vuole la superficie perfettamente liscia.

L’anodizzazione è rimossa quasi del tutto, dobbiamo pulire dai residui di lavorazione, ossia eliminare quella zona scura che si vede in foto.

5666 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 178

Un poco di pasta abrasiva su uno straccio e otteniamo la superfice perfetta da lucidare.

5667 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 179

Per la lucidatura di solito monto le spazzole al trapano e il pezzo lo tengo in mano. Qui siccome è molto piccolo e potrebbe sfuggirmi volando chissà dove ho preferito lasciarlo sul trapano e usare una mola in feltro rigido con la pasta lucidante marrone (elimina i graffi oltre lucidare) tenendo però la mola con le mani; il brillantante fissante, quello azzurro, l’ho dato con uno straccio in microfibra, sempre col pezzo sul trapano. Questo il kit che uso io.

5668 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 180

Ed ecco il risultato finale.

5669 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 181 5670 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 182

Ora i nostri comandi sono pronti per essere installati; come già sapete i bar end si fissano all’interno della piega grazie al sistema a espansione, che è sempre bene ingrassare, sia lui che la vite che lo governa.

5671 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 183 5672 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 184

Inseriamo e agiamo sulla brugola dell’espansione finché non abbiamo la posizione corretta.

5673 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 185 5674 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 186

Per dare la stretta finale (ricordo che per serrare si deve ruotare in senso antiorario) evitando che tutto il supporto ruoti facendoci perdere la regolazione il trucco è usare una seconda chiave inserendola nel foro dove andrà fissato il comando. Così terremo ben fermo il nostro supporto mentre lo fissiamo saldamente; avvitiamo le leve e siamo pronti a prendere la misura della guaina.

5675 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 187 5676 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 188

Usiamo per ora del nastro carta, dobbiamo solo fissare la guaina per misurarla prima del taglio; partiamo ovviamente dal comando.

5677 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 189

Arrivati alla prima curva facciamo salire la guaina iniziando a orientarla verso l’interno.

5678 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 190

Nella sequenza fotografica in basso, carente di messa a fuoco perché l’autoscatto fa un poco quello che gli pare (ma più avanti vedremo il passaggio completato con scatti migliori) vediamo come dobbiamo far salire la guaina all’interno, fissandola prima sotto il supporto comando e poi facendola passare rasente a questo. Non cerchiamo da subito di porla a contatto con la guaina freno, lasciamo che segua una curva dolce e senza “spigoli”, unendola poi alla sorella già fissata più avanti.

5679 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 191 5680 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 192 5681 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 193 5682 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 194

Ora non resta che proseguire fino al registro al telaio e tagliare alla lunghezza voluta. Io ho preferito in questo caso un passaggio stretto con le guaine che affiancano la alta sponda del portapacchi anteriore. Come ho ripetuto spesso non esiste una lunghezza predefinita, l’importante è che le guaine abbiano lunghezza sufficiente a consentire la rotazione del manubrio e il tragitto non preveda curve strette, ad angolo. Se il percorso è regolare e dolce va bene. Più corte o lunghe è solo preferenza estetica.

5683 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 195

Ancor più che con le guaine freno con quelle cambio è necessario eseguire un taglio perfetto e rifilare per bene il foro. Una buona tagliaguaina e un attrezzo per rifilare il foro, come descritto in questo articolo.

Guaina a misura, possiamo dedicarci al fissaggio definitivo. Per evitare impicci meglio rimuovere anche il nastro usato per fissare in precedenza la guaina freno, faremo un tutt’uno con quella cambio.

Ci servono due nastri adesivi, uno telato e uno biadesivo.

Il nastro telato che uso è prodotto da Tesa, non è economico ma la sua qualità merita i soldi spesi. E poi è bello lungo, dura una vita se si hanno un paio di bici. Qui in microfficina dura un poco meno…

5684 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 196 5685 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 197

L’ho scoperto da non molti anni, prima ne usavo differente (sempre telato ma di qualità inferiore; purtroppo l’unico che riuscivo a reperire) finché non mi arrivata in casa la prima bici Rose. Che aveva il nastro manubrio chiuso con un bellissimo nastro telato. Immediato contatto a Sergio Ghezzi (poverello…) per chiedere in officina a mamma Rose che nastro fosse. Il buon Sergio non si tira mai indietro, saputo il marchio e il tipo l’ho subito acquistato. Online perché figuriamoci se qui lo trovavo.

Stessa marca anche per il nastro biadesivo, del tipo “a spugna”, molto tenace e morbido, perfetto per ciò che sto per fare.

5686 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 198

Ossia applicarne una striscia sino all’inizio della curva, in modo la guaina non si sposti né durante il fissaggio né dopo, sotto la pressione esercitata dalle mani in presa finale.

5687 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 199 5688 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 200

Ora possiamo fissare bene con nastro telato. Alcuni consigli; nell’applicarlo tendete bene ma non piegate, è telato, fatto per strapparsi se si esercita forza in senso ortogonale; applicatelo nello stesso verso di avvolgimento del nastro manubrio, terrà meglio e più a lungo; non fissate mai troppo a ridosso dei comandi freno, altrimenti se aveste necessità di spostarli un poco dovreste rimuoverlo (spostarli poco, massimo mezzo centimetro); inutile abbondare, con un nastro di buona qualità bastano due giri; infine tagliate i pezzi a misura tale che l’ultimo tratto sia subito a vista, una comodità quando lo dovete rimuovere.

Ed ecco la sequenza fotografica con il nastro telato a fissare le guaine nel loro corretto passaggio; come si noterà è stato lasciato spazio subito dietro il comando tra guaina cambio e freno per unirle poi più avanti, come spiegato prima.

5689 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 201 5690 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 2025691 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 203 5692 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 2045693 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 205 5694 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 2065695 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 207 5696 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 2085697 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 209 5698 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 2105699 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 211 5700 Montiamo la bici bar end 2 Surly Cross Check 212

Ora siamo pronti a nastrare, operazione questa già descritta sul blog in questo articolo. La prossima volta vedremo una particolare tecnica per la chiusura del nastro manubrio e poi, finalmente direte, potrò mostrare la bici perché oggi è arrivata la sella e quindi ho tutti i componenti per completarla.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un commento oppure clicca sul pulsante “Mi piace”. Puoi condividerlo con i tuoi amici sui tuoi social o inviarlo loro via email, basta un clic sui pulsanti in basso. E se vuoi essere sempre aggiornato su ogni nuova pubblicazione non dimenticare di iscriverti al blog.

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Qui di seguito un riepilogo degli attrezzi e dei prodotti utilizzati; se deciderai di acquistarli tramite questi link non otterrai sconti né li pagherai di più: avrai però contribuito a sostenere il blog e di questo ti ringrazio. Ricorda però che l’acquisto dovrà avvenire tramite questi link entro le 24 ore dal momento che lo hai inserito nel carrello. Se chiudi la navigazione o acquisti dopo le 24 ore al blog non sarà riconosciuto alcunché.

Prova gratuitamente per 30 giorni Amazon Prime

 

 

 

 

 

 

 

 

COMMENTS

  • Eugenio

    Volevo chiederti che comandi sono, Microshift forse ? Sono carini e se costano meno di 75 euro li segno nella mia lista! Ciao

    • Elessarbicycle

      Ciao Eugenio, sono i SUnXCD, ma non li vendono in versione bar end; lì ho adattato dei supporti Microshift. Adattati nel vero senso della parola perché un supporto l’ho dovuto molare con molta attenzione. Comunque i Microshift 10v sono uguali più o meno, quelli in carbonio sono quelli della prima immagine.
      Sul mercato dell’usato se ne trovano

      Fabio

  • Domanda:
    Una volta installati i comandi bar end, concludendo l’operazione con il taglio delle guaine si può procedere a nastrare; mi chiedevo, come risolvi con l’estremità del nastro manubrio (solitamente finita la nastratura, si applicano i tappi) avendo già impegnato le estremità della piega con i comandi cambio. Ho cercato tra le immagini della Cross Check ma non ho capito.
    Ciao

    Daniele

    • Elessarbicycle

      Basta partire a filo coi bar end e tenersi stretto alla prima spira, così copri la piega e il nastro è saldo.

      Fabio

Commenta anche tu!