Montare e regolare deragliatore e cambio GRX

Tempo di lettura: 8 minuti

Oggi montiamo e regoliamo deragliatore e cambio del nostro gruppo Shimano GRX 2x10v.

Lo faremo sfruttando il telaio Trek Checkpoint ALR e per questo vedremo qualche passaggio a lui necessario.

Ovviamente andranno su anche pignoni e catena, altrimenti la trasmissione non la registriamo.

Cambio e deragliatore ad azionamento meccanico; il primo con in più la tecnologia RX+, il secondo che beneficia della regolazione semplificata per la tensione cavo.

Questo comporta un approccio dedicato. Anche se alla fine lo scopo è sempre lo stesso – che la catena non saltelli e la deragliata sia precisa – è sempre bene seguire la corretta procedura.

Ma se per il deragliatore trovo che le istruzioni ufficiali siano perfette, per chiarezza e guida, non posso dire altrettanto per il cambio. Dove c’è un ultimo passaggio, di “ottimizzazione” diciamo così, che serve alla regolazione di fino vista la presenza del sistema di tensionamento catena. 

Ho fatto diverse prove, sia seguendo passo passo le istruzioni ufficiali e sia mettendoci del mio. Alla fine sono giunto a un compromesso, semplificando un paio di passaggi e ottenendo il duplice risultato di una perfetta regolazione e di una spiegazione più veloce.

La mia idea, dall’inizio, era rendere questo progetto editoriale il più vicino possibile alla effettiva esperienza del ciclista che acquista il telaio e poi lo monta da solo.

Questo ha influenzato, anzi, ha determinato la scaletta. Seppure, per esigenze di impaginazione ed evitare di frastagliare le informazioni, non ho potuto seguire la esatta cronologia delle operazioni.

Anche perché lavorando su telai a cavi interni, e ognuno fa storia a sé, c’è sempre qualche variazione. 

E poi non dimentichiamo che per la gamma Shimano tante operazioni sono standardizzate; per esempio le procedure di regolazione che vedremo valgono sia per questi cambio e deragliatore e sia per tanti altri modelli della casa. Se invece di un GRX dovete regolare un Dura Ace, cambia quasi nulla.

In più ho dovuto seguire necessità mie, che però non influenzano il risultato. Su questa combinazione telaio/trasmissione andranno anche le utilissime leve freno supplementari ad azionamento idraulico. Che vogliono il loro spazio e chiedono luce per il passaggio dei tubi in ingresso e uscita. 

Per questo nelle immagini le vedrete fissate al manubrio, mi serviva averle lì per stabilire il passaggio guaine trasmissione, in modo che poi, nella fase successiva, non avrei avuto difficoltà a installare le leve.

Leve che ho scelto di montare dopo, a bici finita. Proprio per mantenermi fedele a questa impostazione il più vicina possibile alla vita reale, col ciclista che le scopre dopo (anche perché possono funzionare pure con altri comandi strada) e decide che si, son proprio una bella comodità.

Ci aspetta un articolo lunghetto, non ho voluto qui frazionare troppo. Nella sequenza di montaggio dell’Ultegra 8070 Di2 aveva senso, un gruppo elettronico ha sue peculiarità in fase di montaggio. E infatti lì vi raccontai che se fosse stato un meccanico non avrei diviso così tanto.

Qui abbiamo appunto una trasmissione ad azionamento meccanico, quindi ci sta fare tutto insieme e non creare un altro romanzo d’appendice.

Non vorrei avervi spaventato con questa introduzione.

Posso garantirvi due cose: i lavori sono semplicissimi e ci vorrà meno tempo ad eseguirli che a leggere tutte le mie chiacchiere.

Però una lettura serve, altrimenti qualche difficoltà potreste averla.

Del resto, ho sempre ragionato, se uno cerca informazioni è perché non sa come fare, quindi mai dare nulla per scontato e, anche se a costo di qualche ripetizione, è buona cosa cercare di essere il più completo possibile.

Quindi, iniziamo.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore.
Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali.
Se l’articolo che stai leggendo ti piace, condividilo sui tuoi social usando i pulsanti in basso. E’ facile e aiuti il blog a crescere.

Commenta anche tu!