.it e non .com

Da circa una settimana sono stato avvisato che in rete gira una copia di questo blog con estensione finale .com.

Io sono titolare del solo dominio con estensione .it e francamente non ho memoria di aver mai registrato un .com.

Può essere sia stato fatto quando traslocai dalla piattaforma gratuita a quella proprietaria ma della gestione di quel passaggio non mi occupai in prima persona e ho difficoltà a ricostruire i passaggi.

Non ho accesso a quel blog .com, non ho accesso all Ftp su cui ciò che è presente in quel blog gira: in definitiva qualunque nuovo contenuto che potreste trovare lì non è opera mia.

Ho provato con i vari siti “Who is” per risalire al proprietario. Nulla, mi dice che è privato, diversamente da questo dove compaiono sia il mio nome che il server su cui è collocato. Di questo .com so solo che è presente su DreamHost ma nulla circa chi lo abbia registrato fino al 2018.

Sto cercando di capirci qualcosa ma è difficile; chi dovrebbe darmi risposte non le fornisce, ma è normale sia così.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore. Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali.

COMMENTS

  • Penso che il gestore della registrazione domini non poteva registrare un dominio anche se con estensione diversa avente identico nome. Rivolgiti alla polizia postale per chiedere chiarimenti su come procedere

    • Elessarbicycle

      Come detto nel testo, non conservo memoria della registrazione del dominio sia perché ho nulla memoria e sia perché furono cose di cui non mi occupai io, impegnato a revisionare i contenuti per renderli compatibili con la nuova grafica. Ma il mistero del dominio è svelato, ne sono io l’intestatario; fu attivato evidentemente insieme a quello .it ma in tutta sincerità non so dirvi perché. Forse mi fu spiegato.
      Però del dominio mi interessa poco, alla fine è un nome. Quel blog che gira sul dominio .com altro non è che il vecchio blog prima che a maggio traslocassi tutto su Aruba. Non ho accesso all’host (si chiama così?) dove quel blog poggia, non ho accesso all ftp dove quel vecchio blog è contenuto, non ho accesso all’amministrazione di quel blog perché non mi riconosce alcun user e psw di quelle che ho. Di fatto, anche se il dominio è mio, io non ho alcun potere di intervento. Dispongo di un nome, ma non della “struttura”. Ho chiesto a chi ha la disponibilità all’accesso di rimuoverlo, è solo un inutile doppione, vecchio. Non mi interessa conservare né il dominio né reindirizzare o altro. Mi basta che chi digita il .com si trova una pagina vuota
      Fabio

  • Zootv73

    Potresti chiedere ad Aruba di far fare un “redirect” ,penso si dica così, dal blog .com al blog .it in maniera che in ogni caso, tu rimani proprietario anche del.com a scanso di futuri equivoci….

    • Elessarbicycle

      Ciao, come ho scritto a chiarimento, ho scoperto che il .com è intestato a me, anche se quando ho pubblicato l’avviso francamente non lo sapevo o ricordavo. Non seguii la vicenda, ero occupato in altro per il blog. Al momento è diventato una pagina bianca, e mi sta bene così, inutile complicarmi la vita 🙂

      Fabio

Commenta anche tu!