Datemi un consiglio

Aggiornamento; grazie ai vostri consigli e al supporto di Antonello il formato dei link è cambiato.

Rossi quelli che rimandano ad articoli del blog, blu quelli esterni.

Anche se graficamente non è bellissima la commistione dei colori, la soluzione di diversificare credo renda la lettura più fruibile. Vedo un link rosso, so che si riferisce ad un articolo quindi clicco e approfondisco; vedo quello blu, so che mi indirizza all’esterno sul componente, accessorio ecc e posso continuare la lettura e tornarci dopo se voglio.

Dal punto di vista del marketing diciamo così non è una scelta oculata; vabbè.

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Stavolta sono io a chiedere il vostro supporto.

L’introduzione della pubblicità negli articoli non è che mi stia proprio piacendo. Lo prendo come un male necessario anche se sto scoprendo che alcuni vantaggi ci sono, e non mi riferisco a quelli economici che sono comunque di basso importo ma aiutano. Al momento ci ho finanziato l’acquisto della tagliaguaina nuova…

Paradossalmente mi sento più libero. Si, perché in ogni articolo mi sono sempre preoccupato di celare dove possibile i marchi, non dare indicazioni su prodotti ed evitare qualunque accenno avrebbe potuto essere interpretato come pubblicità occulta.

Non è tanto infatti la pubblicità a infastidirmi: io non sopporto quella occulta. Non sopporto i test camuffati, le recensioni fasulle, gli articoli scritti solo per giustificarla. Quella che sto applicando io è palese, chiara, trasparente. Molte la mail che mi arrivano con cui mi sottoponete la “lista della spesa” per attrezzi o accessori o quelle in cui mi chiedete consiglio su cosa acquistare per svolgere al meglio quel lavoro. E io vi ho sempre risposto, in privato. In privato perché mi sembrava fuori luogo offrire visibilità gratuitamente oppure offrirla ma in modo potesse sembrare che stessi celando uno spot.

Inserendo direttamente i link negli articoli sono effettivamente più libero. Io mi trovo bene con questo attrezzo o prodotto, eccolo qui, lo uso, lo vedete sul mio pannello degli attrezzi: senza trucco e senza inganno.

Ma c’è il ma; i link a fondo pagina, quelli con le immagini, mi sono antipatici. Anzi, sono proprio brutti. Però, statistiche alla mano, sono loro a essere visualizzati di più. Quelli nel testo invece non li trovo fastidiosi, mi sembrano utili proprio durante la lettura, così uno subito si fa una idea dei costi senza scorrere tutto l’articolo.

E qui veniamo alla mia richiesta di consigli. Nella stesura degli articoli spesso inserisco link che rimandano ad altri articoli del blog. Durante la lavorazione della nuova veste del blog riuscimmo a cambiare il formato grafico dei link, modificando il CSS, ossia il codice che gestisce tutto il blog e tutte le sue funzioni. Non fui io a operare la modifica, ma uno di voi che mi venne in soccorso e ancora gli serbo gratitudine.

Il problema è che un link è un link, il sistema mica riconosce se sto indirizzando ad un articolo sul blog o a un sito esterno. Invece io vorrei fosse subito identificabile la differenza: chi legge deve immediatamente comprendere se quel link lo rimanda a un altro articolo del blog che sto richiamando perché funzionale a quanto sta leggendo e quindi è buona cosa andare a darci uno sguardo; oppure se quel link lo reindirizza a un sito esterno dove può acquistare l’attrezzo, l’accessorio o il componente indicato e saltarlo bellamente senza interrompere la fluidità della lettura.

La soluzione ideale sarebbe l’uso di colori diversi; per esempio rosso per i link che rimandano ad articoli del blog e verde per quelli esterni/pubblicitari.

Ho fatto varie ricerche cercando di decifrare il CSS e credo che questa modifica non sia possibile. Così come non è possibile modificare il link all’origine: io posso solo fare un copia e incolla di un codice che mi viene fornito dal sito che propone l’oggetto in vendita. Pare esistano delle funzioni di programmazione, ma siamo bel oltre le mie capacità informatiche ; e poi io il tempo voglio dedicarlo ai contenuti non alla pubblicità.

Mi restano sul campo solo le formattazioni del testo, per esempio il corsivo o il grassetto. Ma oltre che brutto è poco intuitivo.

Avete soluzioni, idee, suggerimenti?

Confido in voi 🙂

COMMENTS

  • potresti inserire nel testo che rimanda al link una breve frase identificativa p.es (link Elessarbicycle) o semplicemente (Elessarbicycle)

    • Elessarbicycle

      Si, buona idea; qualcosa di simile lo sto già facendo, modificando il testo. Per esempio invece di scrivere solo “Campagnolo Ultra Torque” aggiungo frasi come “nell’articolo sul sistema Campagnolo Ultra Torque”.
      Il fatto è che sul blog ci sono 250 articoli, revisionarli tutti, aiutooooo….
      Perciò cerco di capire se esiste una soluzione automatica diciamo così.

      Fabio

    • Elessarbicycle

      Se riesco a capire che significa sembra quello che fa per me 🙂

      Fabio

    • Igor

      Spero tu ne capisca qualcosa, comunque si, ero sicuro fosse possibile ma non volevo dirlo giusto per dar fiato e ho linkato il primo risultato che ho trovato su Google.
      Comunque mio parere da utente, non trovo i link/immagine a fondo testo brutti

      • Elessarbicycle

        Poco, ho imparato qualche rudimento di CSS giusto per mettere in piedi la baracca, ma si è trattato per lo più di modifiche a un tema già esistente, non creato ex novo.
        Se ho capito, dovrei assegnare delle singole classi alla tipologia dei link e per ogni classe potrei attribuire un colore/formato.

        Se è così e capisco come farlo e su quali pagine CSS devo agire, è la soluzione.

        Grazieeeeeeeeeeeeee

        Fabio

  • Igor

    Yes. Una classe “de facto” ce l´hai già per forza di cose, ed è quella dei link standard. Credo, non tocco CSS/html dalle superiori, che ti basterebbe dunque definirne una sola, quella dei link “speciali” con la formattazione che preferisci. Poi in redazione di un post ci dai di html per i link di Amazon, ossia alla stringa standard aggiungi solo la classe

    Una tua stringa link standard dovrebbe apparire così
    Link STANDARD
    una “cuvée così
    Link AMAZON

  • Igor

    Chiedo scusa

    Link standard
    esempio standard

    Link Amazon
    esempio amazon

    • Igor

      no…proprio non riesco a far “passare” il codice senza che lo converta. Come dicevo non maneggio ste cose da anni

      • Elessarbicycle

        Il concetto l’ho afferrato; è la messa in pratica che mi crea difficoltà, anche perché all’epoca la modifica al CSS dei link non la feci io e francamente sto da mezz’ora cercando di capire almeno in quale pagine vedere e nisba, giro a vuoto.
        Ma non demordo, l’importante è aver stabilito che è fattibile: e se una cosa è fattibile prima o poi ci riesco. Credo…

        Grazie ancora

        Fabio

  • Ciao Fabio,

    non sono uno sviluppatore web, ma qui al lavoro ce ne sono parecchi. Il tema mi pare discriminare i link interni al tuo dominio (quelli ai tuoi articoli) da quelli esterni. Oggi è una giornata un po’ complicata e non ho potuto chiedere aiuto vero, ma un buon samaritano mi ha inviato quest’esempio che ti giro: http://jsfiddle.net/gxx1us56/

    Un abbraccio,
    Antonio

  • Per essere più chiaro, credo che tu debba inserire nel tuo CSS queste righe di codice:

    a[href*=”//”]:not([href*=”elessarbicycle.it”]) {
    color: red;
    }

    Ovviamente puoi utilizzare il colore che vuoi.

    Ciao,
    Antonio

    • Elessarbicycle

      Grazie Antonio, utile indicazione. Se solo trovo la pagina giusta…

      Una certezza però la tengo: rispetto alla marea di siti che anche io sto consultando c’è da dire che quando io spiego una cosa si capisce. Con loro mica tanto 😛

      Fabio

  • Fabio,

    se non riesci scrivimi e ti metto in contatto diretto con il mio “consulente”.

    Ciao,
    Antonio

    • Elessarbicycle

      Ottimo; aspetto prima il mio consulente (che è permaloso, ci resta male quando chiedo aiuto ad altri), a cui ho girato la cosa. E farà bene a provvedere perché è permaloso ma ha i suoi (biblici) tempi, ho qui in microfficina tanta di quella roba sua per vendicarmi… 🙂

      Fabio

Commenta anche tu!