Caso e certezze

Una uscita serale in compagnia di Antonello Ferrara (che mastica un poco di fotografia…) per scattare le immagini necessarie al test della giacca Proviz ha vissuto momenti esilaranti. Per esempio quando abbiamo chiesto a una pattuglia di Vigili Urbani di accendere gli abbaglianti per illuminarmi; oppure quando dopo innumerevoli prove sfruttando un semaforo e raggiunte le condizioni perfette parto, per arrestarmi davanti alla coda interminabile di auto: sono riuscito a fermarmi davanti all’unica che avesse i fari rotti…

Dopo ho obbligato il paziente Antonello a prendersi la giacca per fotografarla in interno. Escluso l’uso del flash, che invece ho usato io ma con esiti piuttosto mediocri, Antonello ha piazzato le luci da studio e costretto la compagna a fare da modella. Con ottimi risultati.

Comunque giorni di prove per ricavare alla fine nemmeno una decina di immagini pubblicabili.

Poi precetto di nuovo Antonello, lo piazzo sulla London Road a cui ho applicato una actioncam e lo obbligo a filmarmi mentre pedalo sulla Brompton in prova. Una sosta per fotografare il tramonto, per puro caso Antonello prende il piccolo faretto montato sulla LR e mi scatta quattro foto.

7465-proviz-reflect-360-43 7466-proviz-reflect-360-44 7467-proviz-reflect-360-45 7468-proviz-reflect-360-47

Esattamente quello che volevo per l’articolo! Con una semplice lucetta da pochi spiccioli! Montata all’ultimo momento sulla bici pescando dallo scatolo dove ne ho diverse, scelta solo perché aveva già le batterie dentro e perché quelle che avevo preso per la London le ho buttate (per errore…) insieme alle prove delle staffe di supporto.

Una serie di eventi che si sono combinati senza la nostra volontà. Se non avessi buttato le luci? Se Antonello non avesse preso la torcia per pura curiosità? Se non fosse stata quella l’unica luce con già le batterie dentro? Tanti se e un risultato frutto del caso.

Ovviamente siamo rimasti lì a riderci sopra, ma per non piangere…

7470-caso-e-certezzeLe certezze invece sono le mie. Non sapevo se affrontare o no un test della Brompton, un tipo di bici che non mi ha mai intrigato molto e di cui sono a digiuno. Ma proprio la mia ignoranza mi ha spinto a cercare di capirla.

Difficile da interpretare per me, mi sto rivolgendo a lei con umiltà e voglia di imparare.

Il problema è che a ogni uscita mi sta stupendo. Viaggia più di quanto pensassi, è comodissima, sguscia dappertutto, la pieghi e la metti ovunque ed è persino divertente.

Certo, non vuol dire che corro a vedere quanto langue sul conto corrente e ordino una Brompton, anche se mia moglie ha detto che le piace.

Vuol dire che certezze non devo mai averne: l’errore è assicurato. In un mondo come quello dei ciclisti che vive di tante fisime, paranoie e, appunto, certezze è una regola da non dimenticare mai.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore. Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali. I pulsanti in basso ti permettono di trovarmi sui tuoi social.

COMMENTS

  • marco

    Adesso ti tocca offrirmi il caffè!
    🙂

  • marco

    le ho gonfiate sabato

  • Eugenio

    Quindi se continui a seguire la strada della riduzione delle soglie della certezza che so fra un anno ti vedremo in sella ad una mtb con manubrio dritto? ? 🙂

    • Elessarbicycle

      Non esageriamo Eugé…
      Di Mtb ne ho avute 5 o 6, non ricordo esattamente e su tante altre ho pedalato perché le ho costruire/revisionate. Durate sempre poco le mie, poco da fare ma non mi hanno mai divertito. Con loro non ho pregiudizio, è solo un tipo di bici con cui non vado d’accordo io. Con la Brompton è diverso, posso tranquillamente affermare che parto da zero. E non è detto sia un male, può offrire un punto di vista diverso. Se imparo a piegarla, sta disgraziata…

      Fabio

  • marco

    quattro mosse per piegarla:
    ruota posteriore
    tubo orizzontale
    tubo sterzo
    canotto reggisella
    me le ricordo ancora…… 🙂

Commenta anche tu!