Carradice Bingley Mono

Carradice è un marchio storico per le borse da bicicletta. L’azienda fondata in Inghilterra nel 1932 è sinonimo di borse in canvas e cuoio; passata di mano negli anni ’70 la nuova direzione ha ampliato la scelta e sempre nel corso degli anni ha fatto ricorso a nuovi materiali. Una linea, non a caso chiamata Originals, è rimasta fedele alla tradizione.

Ma questi inglesi sono buontemponi e ogni tanto tirano fuori qualche edizione limitata. Prendono i modelli delle linee Originals e City Classics e li reinterpretano con materiali e motivi particolari creando una serie Limited Editions.

Come questa Bingley Mono che esibisce un elegante spigato, un originale Harris Tweed per amor di precisione.

5982 Carradice Bingley Mono 01

E siccome io sono scemo ma Antonello più di me, quando me l’ha fatta vedere e gli ho detto che si intonava perfettamente a una mia giacca e sulla sua Surly sarebbe stata benissimo, ovviamente l’ha comprata.

Scherzi a parte, l’ha presa perché piace a lui, non certo perché lo burlavo io. Al solito non mi ha avvisato e l’altro giorno è passato un corriere a consegnarmi un pacchetto di cui ignoravo il contenuto. Una volta aperto ho trovato questa strana borsa e una altra sciocchezza che è meglio non rendere pubblica: come faccio a non voler bene ad Antonello?

Vediamo i dati: capacità 1 litro, peso 125 grammi, due cinghiette in cuoio per assicurarla alla sella o al manubrio, una cintura in cotone per usarla a tracolla o in vita, una piccola tasca interna (non chiusa) per sottili oggetti.

Oltre l’elegante spigato, sorry, Harris Tweed,  abbiamo una versione con un bel tessuto a quadri a base rossa che non sfigurerebbe a un elegante picnic nella campagna inglese;

5983 Carradice Bingley Mono 02

una versione sempre a quadri ma su base verde che fa molto college;

5984 Carradice Bingley Mono 03

una versione sempre a quadri ma su base viola che strizza l’occhio ai sixties fashion e sono certo avrebbe reso felice Mary Quant;

5985 Carradice Bingley Mono 04

una versione dove torna la base rossa ma il motivo a quadri è differente, forse per chi è ancora in rotta con gli scozzesi;

5986 Carradice Bingley Mono 05

e infine una versione che non so come definire (ha un nome specifico e chi se lo ricorda) ma è uguale alla fodera interna del mio trench, anch’esso rigorosamente inglese. Scomodo per pedalare perché piuttosto lungo, ma se mi dovessi regalare una Raleigh Roadsters credo potrei usarlo. Ho anche il cappello alla Sherlock Holmes, quello con le due visiere contrapposte, avete presente? Oddio, ora se lo legge Antonello compra pure questo…

5987 Carradice Bingley Mono 06

Vabbè, ormai il danno è fatto, vediamo questa borsa.

Una borsa polivalente, perché non è dedicata solo al sellino, come saggiamente ci informa il retro della confezione.

5988 Carradice Bingley Mono 07

Oltre che alla canonica sella la possiamo fissare alla piega; oppure ricorrendo alla cintura in cotone in dotazione trasformarla in pratico marsupio; o indossarla come simpatica pochette a tracolla, manifestando vicinanza a chi ha gusti meno tradizionalisti dei miei in fatto di romantica compagnia.

5989 Carradice Bingley Mono 08 5990 Carradice Bingley Mono 09 5991 Carradice Bingley Mono 10 5992 Carradice Bingley Mono 11

Aggiungo che come piccola borsetta laterale pure farebbe la sua figura, una soluzione molto francese d’antàn e perfetta per lo spigato. Strano Carradice non ci abbia pensato, ora gli scrivo.

5993 Carradice Bingley Mono 12

Sul retro sono presenti i due cinturini in cuoio per assicurarla alla sella o al manubrio; e come ho deciso di suggerire alla casa madre, anche al portapacchi. Tres chic!

5994 Carradice Bingley Mono 13

In dettaglio le asole per trasformarla in marsupio.

5995 Carradice Bingley Mono 14

 

E gli anelli per chi invece preferisce usarla come pochette a tracolla, sfruttando la cintura in dotazione.

5996 Carradice Bingley Mono 15 5997 Carradice Bingley Mono 16

La chiusura della patta è garantita da una coppia di tenaci bottoni a pressione.

5998 Carradice Bingley Mono 17

Impreziositi la logo della casa.

5999 Carradice Bingley Mono 18 6000 Carradice Bingley Mono 19

Una volta aperta scopriamo una fodera spigata anch’essa; ignoro se le versioni kilt ripropongano lo stesso motivo all’interno. Indagherò, il cappello di Sherlock lo tengo, da qualche parte anche una pipa.

6001 Carradice Bingley Mono 20

Con understatement amorevolmente anglosassone l’etichetta che identifica il tessuto come un originale Harris Tweed è celata all’interno.

6002 Carradice Bingley Mono 21

La seconda etichetta posta più in basso ci rassicura che a offrire il suo cotone impermeabile è stato Halley Stevenson.

6003 Carradice Bingley Mono 22

Il vero lusso è sempre celato, mica sbruffoni come i (loro) cugini yankee

All’interno è cucita una piccola tasca priva di chiusura dove noi borghesi e proletari possiamo inserire un documento d’identità e qualche banconota (di piccolo taglio) mentre un gentleman la userà per la carta di credito platinum.

6004 Carradice Bingley Mono 23

Però borghese, proletario o sir che sia, alla strada frega poco e democraticamente fa bucare tutti, senza distinzioni. Nella tasca maggiore ho inserito senza problemi due camere d’aria (700×28/32), un set di tre leve cacciacopertoni, un minitool, lo smartphone  (che volgarità…) e anche una minipompa, quella da 12cm. Volendo ci può andare anche una versione poco più grande, la borsa misura 19cm in larghezza (diagonale realmente sfruttabile 20 cm) 13cm in altezza e 5cm in larghezza, misurata sulla piena estensione.

Collocata dietro al sellino fa la sua figura. Quale, non giudico.

6005 Carradice Bingley Mono 24 6006 Carradice Bingley Mono 25 6007 Carradice Bingley Mono 26 6008 Carradice Bingley Mono 27

Scherzi a parte, ho ironizzato, del resto parliamo di una borsetta da sella, non è che ci sia poi tanto da dire. Ma, è questo lo scrivo sul serio, al di là della versione scelta che può piacere o meno, questa borsa come tutte le Carradice si contraddistingue per la notevole qualità dei materiali, l’estrema cura nelle cuciture (fatte a mano; cioè a macchina, ma è l’uomo che mette la borsa sotto la macchina per cucire, nessun sistema automatizzato) e la robustezza del cuoio utilizzato, come si può apprezzare vedendo anche un particolare tutto sommato secondario quale la targhetta col marchio della casa.

6009 Carradice Bingley Mono 28

Costa e nemmeno poco; in questa versione ci vogliono 50 sterline, nei vari store online il prezzo è più o meno quello, al massimo il penny di sconto. Per qualità, fascino e storia che si portano dentro le borse Carradice della serie Originals (e le altre) valgono ogni centesimo chiesto. Per le Limited Editions è questione di gusti.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un commento oppure clicca sul pulsante “Mi piace”. Puoi condividerlo con i tuoi amici sui tuoi social o inviarlo loro via email, basta un clic sui pulsanti in basso. E se vuoi essere sempre aggiornato su ogni nuova pubblicazione non dimenticare di iscriverti al blog.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore. Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali.

COMMENTS

Commenta anche tu!