Bicycle Line: giubbino BL 2.0 e calzamaglia Motive

Introduzione

Pedalare indossando l’abbigliamento giusto è importante come la bici stessa. Se in città o nel semplice diporto possiamo concederci un look informale, quando facciamo sul serio su una bici sportiva è necessario utilizzare capi adatti.

Già, ma che significa adatti? Tutto e niente a ben pensarci perché talmente ampia l’offerta dei produttori che è facile smarrirsi senza aver trovato quello che poi serve realmente al nostro ciclismo.

Distinguere solo tra abbigliamento stradale o fuoristradistico, tra estivo o invernale non aiuta a ridurre le opzioni: talmente tanti i modelli anche selezionando una sola “famiglia” che alla fine se in lista ne restano trecento invece di tremila cambia poco.

Per questo già sul finire dell’estate mi ero messo al lavoro per selezionare alcuni capi di abbigliamento invernale da proporvi in tempo utile, cioè con l’arrivo del freddo.

La mia scelta è così andata a tre marchi, i primi due li avete già letti e sono Gore Bike Wear e Santini Sms: chiudo il trittico con Bicycle Line che, a dispetto del nome, è italianissima.

Con Gore Bike cercavo un capo da mezza stagione e che avesse nella protezione dal vento la sua migliore caratteristica; con Santini volevo impermeabilità quasi assoluta, con Bicycle Line volevo un capo tecnico, adatto agli allenamenti e alla guida sportiva, con una vestibilità comoda e soprattutto con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Trovato quello che cercavo? Direi di si; non che gli altri modelli già testati avessero prezzi strampalati rispetto alle qualità offerte, anzi. Però il totale restava comunque alto mentre con Bicycle Line, che d’ora in avanti indicherò semplicemente come BL per comodità, ci resta in tasca qualche banconota in più, senza rinunce.

Non ho indirizzato una richiesta specifica all’azienda; ho preferito fossero loro a selezionare il completo giubbetto e pantalone più adatto in base a una mia scala di necessità. Che sono state il range di temperature non estremo, altrimenti avrei avuto enormi difficoltà a svolgere un test veritiero perché il freddo qui praticamente non esiste; qualunque accorgimento garantisse la visibilità del ciclista, che si tratti di colori sgargianti o di elementi rifrangenti: meglio se tutti e due; fosse idoneo alla guida sportiva con una vestibilità anatomica ma non sacrificata, troppo orientata ai ciclisti “acciughe”: perché alla fine siamo amatori, non professionisti e con la stagione fredda usciamo meno, si mangia di più e il girovita si espande; avesse un fondello comodo ma da media distanza: perché in inverno tendiamo a ridurre il tempo delle uscite, non tutti riescono a sfruttare al meglio le poche ore di luce.

Il risultato è stato l’invio del giubbetto BL 2.0 nella allegra versione giallo fluo e la calzamaglia Motive, nera ma coordinata alla maglia grazie alle finiture nello stesso colore sgargiante.

Range di temperature +3°/+14°, buona protezione dal vento, materiali differenti tra petto e schiena per il giubbotto per garantire la migliore traspirabilità, rassicurante tepore, tanta comodità e molti altri dettagli che scopriremo nel prossimo paragrafo.

Il tutto a poco più di 220 euro, quindi vale la pena continuare la lettura e andare a vedere come è fatto questo completo giubbotto e calzamaglia.

Sono Fabio Sergio, giornalista, avvocato e autore. Vivo e lavoro a Napoli e ho dato vita a questo blog per condividere la passione per la bici e la sua meccanica, senza dogmi e pregiudizi: solo la ricerca delle felicità sui pedali. I pulsanti in basso ti permettono di trovarmi sui tuoi social.

COMMENTS

  • xtanatos

    Ottimo, grazie mille per aver testato un prodotto un pò fuori dai soliti marchi noti ma che sembra avere delle ottime caratteristiche.
    E’ singolare leggere 2 articoli che parlano della stessa ditta nel giro di breve tempo… buon marketing !!

  • xtanatos

    Mi riferivo a quello dell’azienda: fino a poco tempo fa non conoscevo e ora, nello stesso periodo, un articolo test sui prodotti (il tuo) e quello di un altro sito con un report di visita.
    🙂

    • Elessarbicycle

      Oibò, sono 30 anni che BL è sul mercato. Normale che anche altri ne parlino. Forse semplicemente la cosa ti ha colpito di più perché non la conoscevi. Fosse stata Campagnolo o altro nome più abituale nemmeno ci avresti fatto caso.

      Fabio

  • Giovanni

    Fabio,trovo veramente utile la tua recensione anche perchè di abbigliamento di qualità c’è sempre un gran bisogno anche perchè preferisco spendere qualcosa in più ma sapere di avere un capo che sia valido nel tempo e nell’uso.

    • Elessarbicycle

      Ciao Giovanni, saggio approccio il tuo. La qualità si paga, ovvio. Però esistono marchi che hanno qualità senza doverti svenare e io, nella scelta di cosa recensire, li cerco sempre.

      Fabio

Commenta anche tu!