Ancora un poco di pazienza

Per non pubblicare un inutile ulteriore post aggiungo qui.

Il blog è tornato a girare sul suo dominio. Devo sistemare alcune cose che erano rimaste in sospeso in attesa di farlo tornare al suo nome originario. Forse ci riesco già entro oggi, domenica 15 maggio. Di sicuro non potrò per tutta la prossima settimana ché è piena di impegni lavorativi. Ma ormai il grosso è fatto, almeno per la parte per me più importante. Tutto il resto verrà insieme a qualche novità che confido gradirete.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

In questi giorni il blog è stato sottoposto a moltissime modifiche per garantirne il corretto funzionamento nonché risolvere alla radice alcuni problemi che mi trascinavo da mesi.

Il lavoro è tutto interno, per voi che leggete nessuna modifica o quasi.

Non troverete una paio degli articoli più recenti, che dovrò reimpaginare; e una parte degli iscritti me la sono persa per colpa mia, un errore durante un “trasloco”. Quando avrò sistemato il tutto avviserò e dovrete avere la pazienza, almeno quelli che erano iscritti e ora risultano dispersi, di reiscrivervi. Sempre se troveranno interessante frequentare questo blog, ovvio. Del resto quale trasloco è degno di questo nome senza perdere qualcosa? Appunto…

Mi restano alcuni dettagli da sistemare, nulla di difficile ma solo molto, molto lento perché devo verificare articolo per articolo.

Però mi prendo una pausa; per ora il blog è al 98% del suo assetto definitivo per voi lettori e al 75% per me amministratore, ma al residuo lavorerò nei prossimi giorni.

L’unico problema delle prossime ore saranno le immagini non visibili.

Già questa storia si è protratta ben oltre i limiti dell’umana pazienza, adesso è il momento di tornare a scrivere di bici, basta tediarvi con le mie difficoltà.

Reimpagino gli ultimi articoli, purtroppo non potrò reinserire i commenti (se vedete in quello delle pinze TRP infatti non ci sono più, mi spiace per chi ha dedicato il suo tempo a scrivere), sistemo giusto un paio di cose minori e poi inizierò coi nuovi articoli.

A presto e grazie per la pazienza.

……………………………………………………………………………

Aggiungo alcune note, oggi 13 maggio.

Come potete vedere il blog gira sotto dominio diverso. Si tratta di spazio e dominio separati da quello dove girava elessarbicycle. Una precauzione presa perché così potevo lavorare senza toccare il blog originale e quindi qualunque danno avessi fatto non sarebbe stato un problema. Poi il blog originale è scomparso dalle scene, quindi adesso funziona con un redirect. Cliccate elessarbicycle e si apre questo.

Meno male altrimenti avrei perso tre anni di lavoro. Ora non resta che portare qui anche il dominio originario, operazione non alla mia portata però, se ne occuperà un tecnico. Ci vorrà da come ho capito qualche giorno, dipende dal provider. Insomma, pian pianino ne vengo fuori, grazie soprattutto all’aiuto di chi non ha mai mancato di rispondere alla chiamata in caso di bisogno.

COMMENTS

  • claudio

    Basta chiedere scusa, non devi e non ne hai motivo.
    In un mondo in cui tutte le informazioni sono in gran parte “interessate” sei una voce competente e libera. Scrivi per passione, per istruire e condividere con chi è appassionato di biciclette. Anni addietro, quando ti conobbi virtualmente, pensavo di poter acquisire qualche sapere per ridurre la mia frequentazione dal meccanico. Oggi – salvo il montar le ruote che manco ci ho provato – posso dire di aver raggiunto l’indipendenza manutentiva. Hai sempre risposte e tempo per tutti con – immagino – grande dispendio di tempo.
    Ti ho già ringraziato privatamente e ti ho chiesto scusa per quando – con il mio caratteraccio – ho travalicato in certi commenti inutili. Ora voglio ringraziarti pubblicamente. Grazie di esserci. E, se un giorno ti stuferai (cosa umana), grazie comunque per ciò che è stato. Devi cercare un sano equilibrio tra il piacere del blog e l’inevitabile peso del gestirlo. Se diventa “troppo” è fisiologico ridurre il flusso per non rompere il giocattolo.

    Ciao, Claudio.

  • Adriano

    Come si dice nei blog: quoto al100%!!!!

    • Elessarbicycle

      Grazie Claudio e Adriano.

      Colgo l’occasione di questa risposta per avvisare che per qualche giorno il blog girerà con un altro dominio, come potete vedere trovate elessar.it. Manca il suffisso bicycle, che però ritornerà.
      Non è stata una decisione mia, questo dominio “più breve” lo stavo usando per lavorare alle modifiche che poi avrei trasferito, ma chi aveva accesso oltre me al blog ha ritenuto di dover negare l’accesso ai contenuti che facevano riferimento a elessarbicycle, senza avvisarmi. Per fortuna nel frattempo avevo comunque trasferito già quasi tutto. Spiegazione la mia poco tecnica, lo so. Ma non è campo mio.
      Caro Claudio, come ti ho detto in privato io sono quello che aggiusta la bici gratis e per ringraziamento gli fregano gli attrezzi. Qui non mi hanno fregato gli attrezzi ma file, però siamo lì. Meno male che avevo quelli di riserva, altrimenti adesso non esisterebbe più il blog.

      Certo, sono queste le cose che ti farebbero venir voglia di mollare, ma a che pro? Capitolo chiuso, si guarda avanti.

      Fabio

  • Lorenzo

    Forza Fabio, il traguardo è oramai vicino

  • mamolato

    dai dai …

Commenta anche tu!