Affiliazione Amazon

Molti di voi probabilmente già conoscono il programma di affiliazione Amazon; io no, l’ho scoperto da poco.

Cercavo un modo per riuscire a coprire le tante spese del blog senza dover ricorrere alla vendita di spazi pubblicitari, un amico me ne ha parlato, ho letto di cosa si tratta e ho deciso di aderire.

Per questo negli articoli futuri e anche in alcuni già pubblicati (per ora sono nella categoria relativa alla recensione dei libri, ma piano piano cercherò di ampliare) in coda o nel testo troverete una immagine o un link che rimanda alla pagina Amazon che quel libro o prodotto vende. Ovviamente se me ne sono servito.

Acquistandolo direttamente usando quel link lo pagherete uguale, senza sconti o sovrapprezzo: però Amazon per questo mi riconoscerà una minuscola percentuale che servirà a coprire, spero, parte delle spese che sostengo.

Mi sembra un sistema più onesto del semplice banner pubblicitario. Se per esempio in un articolo della rubrica “Officina” utilizzo un tale attrezzo e quell’attrezzo è anche in vendita su Amazon, vuol dire che io quell’attrezzo l’ho usato, lo sto usando e so se è valido o meno. Quindi alla fine mi sento di consigliarvene l’acquisto, così come faccio in privato rispondendo alle vostre mail.

La novità è che invece di farlo in privato lo indico direttamente nell’articolo. Tanto alla fine molti di voi proprio quell’attrezzo (o componente, accessorio, libro ecc) comprerà: se da questi miei consigli posso ricavare anche io qualcosa che serve solo ed esclusivamente alla gestione e crescita di questo blog, credo di non stare venendo meno alla correttezza che tutti mi avete sempre riconosciuto.

La pubblicità, lo sapete, non la amo. E finché posso andare avanti senza dovervi ricorrere lo farò. Ma purtroppo le donazioni, per le quali vi ringrazio, non riescono a coprire che una minima parte delle spese.

Che non sono le semplici spese di dominio e spazio (che tra l’altro mi sono stati omaggiati da Antonello, che sempre ringrazio) ma vi sono tante altre necessità.
Per esempio l’acquisto di una nuova apparecchiatura fotografica visto che la Nikon (pure questa di Antonello…) mi è stata rubata. Oppure, per dirne una altra, lavorando all’articolo sul Press fit mi sono trovato nella necessità di acquistare un attrezzo, così come ho dovuto fare per altri articoli tecnici che hanno richiesto l’acquisto del componente o dell’attrezzo.

Insomma, c’è tanto dietro questo blog che voi non vedete; ma non mi lamento di certo, tenerlo in vita è una mia scelta e sono tante le soddisfazioni che ne ricavo, prima fra tutte il costante contatto con voi e la consapevolezza che spesso, proprio grazie ai miei articoli, pedalate più felici. E tutto questo per me vale molto più di quanto crediate.

COMMENTS

  • Eugenio

    Credo che non ci sia nulla di male nel pubblicizzare qualcosa di valido, anzi, disdicevole potrebbe essere il contrario, ma leggendo il blog da un po’ di tempo sono ragionevolmente tranquillo! Le passioni a meno della bocciofila parrocchiale (e anche lì credo prevedano un minimo di quota associativa) non sono mai gratis! Ti ammiro, per la passione e la costanza con cui ti ci dedichi.

    • Elessarbicycle

      Ciao Eugenio, l’idea non è tanto pubblicizzare quanto indicare io cosa uso, direttamente qui.
      Mi spiego meglio: in tanti a proposito per esempio dei mozzi in privato mi avete scritto chiedendomi quale grasso avessi usato, perché nell’articolo la marca non è citata. E poi quel grasso avete acquistato.
      La prossima volta invece di scrivere “grasso al litio” e basta indico anche il link, tanto via mail i nomi dei prodotti ve li ho sempre dati; la differenza è che stavolta chi comprerà il grasso contribuirà direttamente al blog. Prima lo comprava uguale, quindi alla fine le cose non cambiano. Questo ovviamente varrà solo per ciò che ho usato o uso io, mai per il sentito dire, come ogni cosa su questo blog del resto.

      Oppure; ho tra le mani un portapacchi che devo montare su una bici con freni a disco, parafanghi ecc. Poiché preparerò gli articoli per mostrarli e spiegare come installarli nel modo migliore (perché su telai per freni a disco c’è sempre qualche rogna da risolvere) a questo punto metto anche il link per l’acquisto.

      Insomma, alla fine più che pubblicità in senso stretto è solo un modo per far quadrare, se ci riesco, i conti senza snaturare nulla del blog, tanto sono articoli che comunque avrei scritto e avrei mostrato le stesse cose

      Fabio

  • la cosa importante è la trasparenza per cui mi compiaccio della chiarezza ed onestà con cui hai proposto la questione Amazon. Antonio Daniele

    • Elessarbicycle

      Ciao Antonio, questo blog avrà mille difetti ma la mia correttezza non ha mai potuto metterla in dubbio nemmeno il mio peggior detrattore.
      L’affiliazione Amazon ha dei vantaggi ma anche qualche inconveniente: primo fra tutti un preciso limite temporale molto breve, appena 24 h e a volte nemmeno quelle, perché il lettore acquisti in modo ti venga riconosciuta una commissione. Ovviamente acquistando tramite il link nell’articolo.
      Questo impone alcune scelte nell’impaginazione, che vedrà i link nel testo e un riassunto alla fine con le immagini di ciò che è stato utilizzato. E la revisione di parecchi articoli della categoria officina per adattarli a questa nuova impostazione.
      Ma non sempre posso indicare ciò che effettivamente ho utilizzato, perché su amazon non c’è oppure lo vendono a un prezzo talmente elevato che in tutta onestà sarebbe folle acquistare. Inoltre alcuni attrezzi sono sempre gli stessi ma venduti con marchi diversi. Quindi alla fine ciò che indicherò è ciò che uso io, se non è presente in quella marca lo stesso attrezzo anche se marchiato diverso e in caso di prezzo eccessivo una valida alternativa più economica, ma solo se almeno una volta su quell’attrezzo, componente, accessorio o quello che è ci ho messo le mani pure io e visto di persona la qualità.

      Non mi piace “sporcare” gli articoli con i link, vedremo se il compromesso con me stesso servirà. Altrimenti elimino.

      Fabio

Commenta anche tu!